Pechino Express 3, segreti e retroscena: concorrenti mai soli (tranne quando dormono) tra malattie e aiuti alle popolazioni

Al settimanale Oggi parla il capo-progetto del reality adventure di Rai2 che rivela tutto quello che accade dietro le quinte nelle 6 settimane di viaggio.

I retroscena di Pechino Express 3 (voto: 6,5)? Li svela il settimanale Oggi dopo la vittoria dei Coinquilini Stefano Corti e Alessandro Onnis.

"Da noi non vincono i più celebri o i più forti ma quelli che hanno la faccia di tolla più grande", spiega il capo-progetto dello show, Cristiano Rinaldi.

pechino express 2014-concorrenti-segreti-foto oggi

I concorrenti, che hanno un budget di un euro al giorno e devono chiedere passaggi e ospitalità gratis alla gente del posto, non sono mai soli: "Sono sempre accompagnati da un cameraman, che filma tutto, e da un reporter, che annora quello che dicono. Vengono seguiti dal momento in cui aprono gli occhi al mattino presto finché non vanno a dormire. L'unico momento in cui la telecamera si spegne è in frontiera, dove sono necessarie attese e trafile burocratiche".

In Oriente sono state spedite più di 100 persone: la carovana è composta da 12 filmaker, 11 reporter, 10 persone di produzione italiana, 8 tra redazione e casting, 35 della produzione belga più una cinquantina di assistenti alla produzione locali. Tutto coordinato da una regia a bordo di un pulmino. Ci sono anche due équipe sanitarie, composte da medico, infermiere e addetto alla sicurezza. "Quest'anno nessuno si è ammalato seriamente - dice Rinaldi - L'unico infortunio è capitato a Sofia Odescalchi, della coppia dei Benestanti, che si è beccata i pidocchi. Il più sfortunato è Costantino: il primo anno si è preso la scabbia mentre nella seconda edizione è stato morso da un insetto misterioso".

Altre curiosità: "Speso i concorrenti danno una mano ai locali. Per esempio Emiliano Pepe, marito de La Pina, si è piazzato in una stazione di servizio e si è divertito a fare il benzinaio per mezza giornate. Oppure alle cougar Eva Grimaldi e Roberta Garzia toccava spesso fare da babysitter a un nugolo di bambini: le famiglie le ospitavano ma poi mollavano loro i piccoli".

E se le coppie non trovano un alloggio notturno? "Trovano quasi sempre dove dormire perché le popolazioni sono ospitali. Se non ci riescono dormono all'aperto. Come è successo a Massimo Ciavarro e al figlio Paolo l'anno scorso". Quando i concorrenti si addormentano operatore e reporter "li lasciano e cercano alloggio, in genere in una guest house vicina. Quando abbiamo scalato il vulcano indonesiano Kawah Ijen abbiamo dormito tutti in tenda, Costantino compreso".

Il viaggio dura 6 settimane ed è stato fatto la scorsa estate, poi è stato tutto montato, "Prepariamo prove e giochi con nulla, se non con la fantasia. Ci siamo inventati l'album delle figurine e il Rosso di Pechino, un vino prodotto nelle colline della Birmania. Risultato? Siamo stati sommersi dalle richieste, tutti li vogliono! Ci toccherà produrli davvero?".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 600 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO