Pechino Express 3, Alessandro Onnis a Blogo: "Io e Stefano abbiamo vinto perché amici. Angelina? Mi è apparsa volgare"

I Coinquilini vincono Pechino Express 2014: Alessandro Onnis fa il bilancio di questa esperienza e ammette di sognare il mondo dello spettacolo. Intervista.

Alessandro Onnis, Coinquilini, Pechino Express 2014

Con una comicità divertita ma anche divertente ed un'amicizia spiazzante per quanto bella, i Coinquilini di Pechino Express 3 sono riusciti a conquistare non solo l'affetto dei telespettatori ma anche la medaglia di vincitori dell'adventure reality di Rai2. Ma perché hanno vinto proprio loro? Abbiamo provato a chiederlo ad Alessandro Onnis.

Allora, Alessandro, perché avete vinto voi?

"Perché siamo mitici, unici ed ineguagliabili (ride, ndB). Scherzi a parte: secondo me abbiamo vinto perché siamo amici e perché ci siamo veramente divertiti".

Sapevate di aver vinto o lo avete scoperto lunedì sera come noi comuni mortali?
"L'abbiamo scoperto lunedì sera insieme a tutti voi".

Con chi avete visto la puntata?
"Eravamo con i fautori del programma: troupe, autori, cameraman. Insomma, con tutta la famiglia di Pechino Express con cui è nato un grande legame. Noi abbiamo legato un sacco con tutti, anche con i cameraman delle altre coppie".

Perché non avete partecipato a Quanto manca? E' un mistero...
"E' un mistero che non si riesce a spiegare. C'è stato un misunderstanding, probabilmente. La chiamata è arrivata in ritardo, noi eravamo già pronti per andare alla festa di fine produzione. Quando poi è stata mandata Angelina per intercettarci, non funzionava la telecamera ed è saltato il collegamento".

La vostra vittoria, così come il secondo posto dei Perez, ha diviso il pubblico perché siete entrati a gioco già iniziato (sono entrati durante la terza puntata)...
"E' comprensibile. Sicuramente sin da quando siamo entrati in gioco non ci siamo mai tirati indietro e, probabilmente, ci siamo messi in gioco più di tutti gli altri. Nel momento in cui tutte le altre coppie ci avrebbero tagliato la testa, noi ci siamo posti in maniera spontanea e cristallina".

Hai pianto tantissimo durante questa avventura. Ti sei auto-definito il Den Harrow di Pechino Express...
"(ride, ndB) Quando affronti un'esperienza a cuore aperto non ci si può vergognare delle emozioni positive che suscitano sorrisi o una lacrima. Sicuramente per tutta la vita mi porterò nella mente quei ricordi meravigliosi anche grazie alle lacrime che ho versato".

Cosa ti ha fatto emozionare?
"Talvolta a far commuovere non sono le scene eclatanti o i paroloni incredibili. L'esempio più eclatante può essere quello del vulcano: lì ho iniziato a piangere quando ho capito che dietro alle condizioni di vita degli abitanti c'è una famiglia, un bambino, una moglie... insomma, c'è una vita - tra virgolette - normale che dovrebbe continuare ma non può perché è condannata da quel modo di vivere".

Il momento più tosto, invece, qual è stato?
"L'ultima giornata di finale è stata dura: abbiamo dovuto sostenere una prova dietro l'altra con l'ansia di arrivare primi ma con il meccanismo che non ci permetteva di intuire in che posizione si trovassero i Perez. A livello di tensione è stata la giornata più dura".

Con chi ti sei trovato meglio?
"Con Emiliano è nata un'amicizia molto bella, mi fa tanto ridere. Ma anche con Clementino e Paolo".

Mi pare di capire, invece, che non ci sia una grande stima nei confronti di Angelina. Sbaglio?
"Ci sono più pregiudizi da parte sua che da parte nostra. Non me ne preoccupo più di tanto".

Lei ha detto che pagate "lo scotto della comedy da villaggio turistico". Vuoi risponderle?
"Io penso che lei abbia pagato un prezzo più grande: ha dovuto sostenere il ruolo della Cattiva a tutti i costi. Non mi è sembrata spontanea e, in certi momenti, mi è apparsa anche volgare. Se noi paghiamo lo scotto della comedy forzata da villaggio turistico, lei paga quello della cattiveria forzata che non le appartiene. E' più fastidioso sentire 'bastardo' ad ogni passaggio che non ti viene dato piuttosto che una battuta di troppo dei Coinquilini. Ma è una mia opinione".

REPLICA DI ANGELINA NEL TWEET SEGUENTE




Però è stata proprio questa vostra comedy, probabilmente, che vi ha fatto amare dal pubblico. Hanno già iniziato a chiederti foto ed autografi?
"Mi fa molto ridere. Stefano è già abituato avendo fatto Le Iene. Quando andiamo in giro per Milano non sto molto attento a pensare a questa cosa. E' bello sentire l'affetto delle persone, ma mi devo abituare".

Alessandro Onnis, Stefano Corti, Pechino Express

Com'è abitare con Stefano? E' un buon coinquilino?

"Dipende dalla zona della casa. Finché stiamo in soggiorno e divano si sta benissimo. Quando c'è da cucinare è preferibile vivere da soli. Non toccherei mai il cibo cucinato da lui. Ma credo che neppure lui lo mangierebbe...".

Quindi sei tu il cuoco della casa...
"Mi piace occuparmi della zona cucina".

E poi c'è il terzo coinquilino, Samir...
"E' la vittima sacrificale di tutte le nostre idiozie. A parte ritrovarsi ricoperto di arredi e vestiti durante la notte, si diverte molto. E' un altro nostro amico. Il rapporto di coinquilinità va a scemare di fronte al rapporto umano che c'è fra noi".

A proposito di vestiti. Durante il programma andavate vestiti uguali. Com'è nata quest'idea?
"La nostra intenzione era quella di sembrare fratelli gemelli perché siamo molto simili fisicamente. In realtà non c'è cascato nessuno. Però visivamente l'idea è molto forte e, secondo me, ha funzionato".

E' vero che hai lasciato il tuo lavoro?
"Sì, è vero. Lavoravo in un negozio di telefonia. Avevo un contratto interinale che non mi dava modo di ottenere un'aspettativa o una pausa. Il contratto sarebbe scaduto quattro settimane dopo. Quindi sarebbe significato rimanere senza lavoro, ma non fare Pechino Express".

Ora ambisci a fare qualcosa in tv? Magari insieme a Stefano...
"Abbiamo diversi progetti e diverse idee. Tutti i progetti che avevamo messo in piedi prima di Pechino Express adesso hanno un biglietto da visita più importante grazie a questa vittoria".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 113 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO