Ensi: "Siamo un Paese di portinaie, generazioni cresciute guardando Uomini e Donne". Fu giudice di Mtv Spit

Nell'intervista a Vanity Fair il rapper cita anche il programma pomeridiano di Canale 5 condotto da Maria De Filippi a proposito degli attacchi reciproci dei colleghi.

Ensi è il fratello minore del rapper Raige e maggiore di Lil' Flow. Rock steady (etichetta Atlantic) è il primo disco che esce con una major, la Warner. L'album è stato anticipato dal singolo Change.

ensi-fb-agosto 2014

In un'intervista a Vanity Fair il 28enne spiega perché il rap è sempre arrabbiato: "Fa parte della natura di questa musica. E dei contest in cui ci si sfida. Il mio motto è: rispetto per tutti, paura per nessuno".

Ma tante canzoni rap sono attacchi verso altri rapper: "Non le mie. Non c'è nessuno che mi 'dissa' (offende in una canzone, ndB). All'inizio i rapper si dissavano per questioni ideologiche. Ora, soprattutto in Italia, per motivi personali. Dico io: ma non potete telefonarvi? Comunque da noi questo genere di cose vanno perché siamo un Paese di portinaie, generazioni cresciute guardando Uomini e Donne".

Difficilmente lo si vedrà ospite al serale di Amici come molti suoi colleghi...

Le precedenti dichiarazioni sui talent


"Quando è arrivata la chiamata per Mtv Spit - disse a Rapburger nell'aprile 2012 - non ero convinto di partecipare, mi sembrava quasi un passo indietro nel mio percorso artistico. Pensavo che trasportare il freestyle in televisione sotto forma di un format tipo talent show avrebbe fatto perdere credibilità a quest’arte, da sempre connessa in modo radicale all’ambiente hip hop. Ho cambiato idea partecipando alla puntata pilota e ho carpito da subito le potenzialità del programma. Nel passaggio strada – televisione si perde per forza di cose un po’ di energia, basta pensare ai tempi televisivi e alle esigenze di programmazione, ma bisogna ammettere che il programma è ben fatto e il livello dei freestyler è alto. Inoltre penso che fare freestyle su temi d’attualità così importanti e delicati sia un’ottima occasione per dimostrare definitivamente che il rap italiano non è più un genere musicale di nicchia ma ha la forza e la volontà per farsi apprezzare dal grande pubblico, ribaltando l’idea stereotipata che in molti hanno ancora".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO