Carlo Conti confermato a Domenica In 2001-2002: punta su Mara Venier, Antonella Clerici, Ela Weber e Jocelyn

Diciassettesima parte della storia radiotelevisiva del conduttore toscano che a febbraio 2015 presenterà il Festival di Sanremo.

CARLO CONTI STORY/17 "Vorrei tre meravigliose donne bionde per le domeniche d'autunno", dice Carlo Conti a luglio 2001 a proposito della nuova Domenica In, in cui è riconfermato come conduttore per il secondo anno consecutivo. "A ciascuna un ruolo e uno spazio preciso. I nomi in testa già li ho, ma non posso dire di più". Alla fine sono quelli di Mara Venier, che torna "sul luogo del delitto" dopo il 1997, Ela Weber e Antonella Clerici.

clerici-conti-venier-weber-domenica-in"Mara è come Batistuta, un fior di attaccante". Ma non era stato lui a opporsi al suo ritorno alla domenica di RaiUno del 2000, preferendole Iva Zanicchi? "Non è così. Di lei s'era parlato anche l'anno scorso, ma non c'era un progetto adeguato alla sua importanza. Quest'anno invece questo progetto c'è. E per Mara sarà un bel ritorno".

Lei se lo guarda sorniona, appagata dalla metafora calcistica: "Adoro Batistuta. Anche se il mio ginocchio è ancora traballante dopo la caduta con Luca Giurato. Sono felice di tornare a Domenica In, un programma che ho condotto per quattro anni, dal '93 al '97, quello che mi ha dato maggiori soddisfazioni. Conti è il nostro capocomico, con lui vorrei ricreare il clima che c'era nelle domeniche con il mago Giucas, Masciarelli, Roncato e Bisteccone Galeazzi. Domenica In vinceva per l'armonia del cast, dal nostro 'cazzeggio' il pubblico capiva che ci divertivamo: un gioco di squadra che ha portato al successo la Buona Domenica di Costanzo".

Conti prepara Domenica In con Jocelyn: "Ritorna il team di In bocca al lupo, spero ci porti fortuna". Il debutto è per domenica 16 settembre. Con quale spirito? "Innanzitutto quello di fare bene. L'obiettivo è un programma giusto per RaiUno a prescindere dal primato che certo cercheremo di portare a casa".

Del cast della Domenica In precedente ritorna solo l'astrologo Paolo Fox, Iva Zanicchi è impegnata su altri fronti. La Domenica In cui sta pensando Carlo Conti "sarà meno opera e più operetta, meno varietà più talk show. L'idea è di metter su una compagnia che si diverte, un gruppo di amici in vena di goliardate". E d'accordo con Jocelyn aggiunge: "Il contenitore di RaiUno ha bisogno di clima giusto, di allegria, di buon gusto". E la concorrenza? "Quella di Simona Ventura a Quelli che il calcio non la considero tale, come non consideravo tale quella di Fabio Fazio. Siamo alleati, insieme abbiamo vinto il pomeriggio televisivo. Quella di Buona Domenica su Canale 5 invece è una concorrenza fortissima e temibile".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail