La pista, Rita Pavone: "I talent mi piacciono ma subito denaro e fama, poi rischio frustrazione"

A Qn parla la cantante che sarà uno dei tre giudici del nuovo talent show di Rai1, in onda da venerdì 28 marzo e condotto da Flavio Insinna. Opinione sul format tv del momento.

rita pavone-lorella cuccarini.jpg Rita Pavone sarà una dei tre giurati de La pista, il nuovo talent show condotto da Flavio Insinna (voto: 6,5), in onda da venerdì 28 marzo in prima serata su Rai1: "Per fortuna sono in compagnia di Gigi Proietti e Claudia Gerini, due persone speciali", dice a Qn.

"La cattiveria non è nella mia indole", promette.

Non si intende di ballo "ma ho sempre ballato. Non potrei giudicare la tecnica ma l'armonia sì, l'espressività ugualmente, il fascino del movimento. Sul ballo moderno devo dire che sono abbastanza attrezzata, ho avuto grandi maestri. Come Antonello Falqui, a cui devo tutto, ovvero essere diventata un'artista rotonda, lui non si accontentava che sapessi cantare, dovevo imparare a recitare, ballare, parlare... E valeva per tutti, c'è stato un tempo in cui avevo come ballerini Renato Zero e Loredana Bertè".

Sui talent show dice: "Mi piacciono, mi divertono molto. Ma è come andare all'università senza aver fatto le elementari. Un ragazzo si trova su una ribalta amplificata, quale è la televisione, conosce subito denaro e fama e per uno che vince ce ne sono tanti altri a cui non resta altro che la difficile gestione della frustrazione. Il talento da solo non basta, deve essere accompagnato da personalità e la personalità si forma con la crescita".

Lei rivendica la gavetta: "Ora i giovani entrano in meccanismi complessi e non so se hanno forza sufficiente per sostenerli. E poi non hanno modelli, qualcuno da studiare, da assimilare, da elaborare e lasciar decantare fino a che non affiora il tuo stile, la tua cifra. Che sia Sinatra o Eminem fa lo stesso, entrambi sono capisaldi".

Della tv di oggi stima alla regia Roberto Cenci ("mi ricorda molto Falqui") e Lorella Cuccarini ("splendida donna e artista completa, a torto sottovalutata dalla televisione"). E poi: "Abbiamo l'icona Carrà. Tanta altra roba in giro non ne vedo".


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.


Dì la tua qui sotto in area-commenti.


    "Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E' disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita".
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO