Tutti contro Fabio Fazio: agli esordi raccomandato dai politici. E lui annuncia querele

Secondo Gigi Reggi, storico collaboratore di Berlusconi, Fabio Fazio chiese di lavorare con Mediaset forte della raccomandazione di un politico. Lui su Twitter annuncia querele.

Fazio770.jpg UPDATE DEL 24 GENNAIO Le copie del libro di Gigi Reggi sono state ritirate dal commercio. Fazio aveva ragione a contestare le accuse rivoltegli.


Fabio Fazio risulta ormai sotto tiro da anni e, al di là di quello che si può pensare del conduttore di Che tempo che fa, bisogna riconoscere che le polemiche che si sviluppano attorno alla sua persona sono strettamente legate al suo grande successo televisivo, che l'ha ormai reso un uomo di punta, o forse addirittura l'uomo di punta, della Rai. Inevitabile dunque, e per molti versi anche giusto, che gli si facciano le pulci.

Le critiche più comuni, almeno a parere di chi scrive non del tutto fuori luogo, riguardano uno stile di conduzione delle interviste particolarmente mite, che soprattutto nei faccia a faccia con i politici rischia di passare per volontà di non disturbare il manovratore, se non proprio per ossequio al potente. Accanto a questo genere di polemiche, che possiamo riassumere nella battuta tranchant di Grillo che definì Fazio uno "stuoino del Pd", se ne sono aggiunte negli anni altre, che riguardano gli inizi della carriera del nostro.


Già nell'ormai lontano 2007 Striscia la notizia aveva cavalcato una presunta rivelazione di Daniele Luttazzi, che su Vanity Fair raccontava di una protezione di Craxi che avrebbe consentito a Fazio di evitare il servizio militare, con tanto di consegna del famigerato Tapiro d'oro. Sono di questi  giorni invece le rivelazioni di Gigi Reggi, direttore di Playboy Italia e (guarda caso) storico collaboratore di Berlusconi, sul primo incontro tra il Cavaliere e l'allora aspirante star televisiva, che sarebbe stata accompagnata da due "lugubri signori" ammanicati con un politico. A lanciare il sasso, il Fatto quotidiano, non certo amico del presentatore ligure.


Su Twitter Fabio Fazio annuncia querele per una ricostruzione che, oggettivamente, appare un po' fumosa. Detto questo, sembra più utile discutere, e nel caso polemizzare, sulle performance artistiche e giornalistiche del Fazio di oggi, quello che si divide tra Che tempo che fa e Sanremo, piuttosto che andare a rivangare vecchie storie che lasciano il tempo che trovano. Anche perché, cercasi qualcuno che nel paese delle raccomandazioni, all'inizio della carriera (e non solo all'inizio!), non abbia rincorso ogni possibile spintarella.


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.


Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail