Baby prostitute, ci casca anche Matrix: Luca Telese a caccia di ascolti fa Pomeriggio 5 di notte

Matrix ridotto all'appendice notturna di Pomeriggio 5: si parla di baby prostitute con Anna Pettinelli e Simona Izzo

matrix-luca telese-baby squillo.jpg Devo dire che mette una certa tristezza vedere Luca Telese, che in televisione si è fatto un nome occupandosi di politica in modo garbato e spesso efficace, costretto a parlare di baby prostitute (ieri sera su Matrix), con ospiti come Simona Izzo, secondo la quale è tutta colpa dei maschi (ma una delle ragazze dei Parioli non era costretta a prostituirsi dalla madre?), Giampiero Mughini che suscita l'ovazione del pubblico beota attribuendo tutta la colpa al solito internet ("è una bomba accesa nelle case") e una come Anna Pettinelli, 56 anni suonati, esperta nel mettere dischi su Rds e nel cianciare di Grande fratello dalla d'Urso, presentata dal conduttore come l'esperta di giovani.

Ma tant'è, come avevano anticipato gli amici di TvBlog, da Mediaset si sono fatti subito sentire per un'inversione di rotta della trasmissione, prima lanciata come uno spazio d'approfondimento politico con la mission impossibile di ridare credibilità all'informazione del Biscione, poi subito fatto rientrare nei ranghi, con la scusa dei bassi ascolti. Ora, gli ascolti effettivamente sono stati bassi (non terribili, se si considera una media del 7 per cento di share), ma è chiaro che, se si crede in un'operazione così complessa, non si può concedere un mese e mezzo di tempo, e poi mandare a casa mezza redazione, cioè gli autori storici di Telese che l'hanno seguito da La 7, e imporre al programma una nuova inversione a U per trasformarsi nella notte di Pomeriggio cinque.


L'impressione, a questo punto, è che sia stata tutta una pantomima: Luca Telese è stato chiamato come specchietto per le allodole, per mostrare che Canale 5 non fa solo propaganda per Berlusconi e tentare di rispondere al discredito generale che circonda le news di Mediaset. Peccato che non ci fosse nessuna intenzione di portare a casa il risultato, e così, dopo neppure due mesi, con la scusa dei bassi ascolti (ampiamente prevedibili) si è subito fatta piazza pulita degli autori più scomodi. E si è imposto a Telese di buttarsi sulla cronaca. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: Anna Pettinelli che ci spiega il disagio dell'adolescenza. Fatemi accendere la radio!


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.


Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO