Pronto a correre, il testo e il video del nuovo singolo di Marco Mengoni

Scritto da: -

Marco Mengoni, Pronto a correre: il testo e il video.

marco mengoni-pronto a correre-videoclip.jpg MUSICA E… Ecco il videoclip di Pronto a correre, secondo singolo estratto dall’omonimo album di inediti di Marco Mengoni che ha debuttato ai vertici della classifica Fimi/Gfk dopo il grande successo de L’essenziale, che ha superato il traguardo del multiplatino.

Girato da Gaetano Morbioli per Run Multimedia allo stadio Bentegodi di Verona, il video nasce da un’idea di Marco Mengoni che, attraverso la metafora della corsa, tratteggia il ciclo della vita.

Le immagini raccontano le diverse fasi del percorso di ciascuno di noi. Marco fa parte di un’immaginaria staffetta in cui i vari personaggi che incontra vivono il presente, consapevoli dell’inesorabile susseguirsi degli attimi che compongono le nostre vite.

Nel video corrono con Marco persone dai 7 agli 82 anni: una donna incinta, alcuni bambini, alcuni giovani ragazzi, una coppia adulta, un’anziana signora, coprotagonisti con Mengoni di un video senza tempo, girato con tecniche cinematografiche dinamiche che raccontano con positività e speranza le nostre esistenze.

“E’ un’esperienza da cantare con tutti quelli che corrono insieme a me - racconta il cantautore - nella stessa direzione. Quelli che hanno corso e quelli che correranno. L’esperienza di una crescita comune, di chi corre nella vita e di chi invece preferisce stare fermo; di chi vorrebbe correre ma non ce la fa. Il video vuole portare un messaggio per tutti quelli che vivono e che pensano alle esperienze più negative come ad un regalo per migliorare e migliorarsi”.

Il testo del brano.

Con te ero immobile
oggi ti vedrò di colpo sparire
tra la folla te ne andrai
mi sono rotto delle scuse
e sono stanco dei tuoi guai
hai detto che non vuoi più
camminare accanto a me, accanto a me
ora questa casa mi sembra più grande
illumino ogni angolo
dipingo la noia, rivesto la stanza
di quel che d’ora in poi sarò
non mi fermerai né adesso, né mai
perché per troppe volte ho scelto te
non sono immobile
grazie per avermi fatto male, non lo dimenticherò
grazie io riparto
solo controvento ricomincerò
giro nel centro e faccio la spesa
non mi sento fragile
cento grammi di sole
non serve l’amore
se poi diventa cenere
non mi prenderai
né adesso, né mai
perché per troppo tempo
ho scelto te
dimenticando me
grazie per avermi fatto male
non lo dimenticherò
grazie io riparto
solo controvento ricomincerò
sarò pronto a correre per me
e tu ferma immobile
grazie per avermi fatto male
non lo dimenticherò
sento nelle vene vita che si muove ricomincerò
sarò pronto a correre per me


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti oppure nel forum del blog.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 13 voti.