Festival di Sanremo 2013, Annalisa Scarrone e i suoi 2 brani nelle pagelle di giornalisti e critici

Ecco le opinioni sulla carta stampata sulle canzoni (Scintille e Non so ballare) che la concorrente di Amici 10 porterà al Teatro Ariston.

annalisa scarrone-sanremo 2013-.jpg RASSEGNA STAMPA sui brani che Annalisa Scarrone canterà al 63° Festival di Sanremo, in onda su Rai1 dal 12 al 16 febbraio. Ecco giudizi e/o voti.


Francesco Chignola su Sorrisi.com: "L'unica ex concorrente di Amici in gara quest'anno porta due canzoni spiccatamente sentimentali, nella tradizione del Festival. La sua Scintille è quella più veloce, con un piglio decisamente «jazzato» in cui a un certo punto fa la sua comparsa anche una fisarmonica: sarà una delle costanti del Festival. Non so ballare è invece una ballata più tradizionale e romantica (l'autore è Ermal Meta, leader della band La Fame di Camilla) in cui la Scarrone racconta un travolgente amore a prima vista: a danzare saranno infatti le farfalle nel suo stomaco".

Andrea Laffranchi sul Corriere della Sera: "Annalisa ha una ballad con qualche sferzata rock (Non so ballare, 6 e mezzo) e un brano dal gusto retro (Scintille, 5 e mezzo) per mostrare la sua voce cristallina".

Mario Luzzatto Fegiz sul Corriere della Sera: "Annalisa porta un brano bruttino e banale stile adolescenziale intitolato Non so ballare. Ma si riscatta con Scintille, jazzizzante e trascinante di grande impatto".  

Gino Castaldo su Repubblica: "Tenta un salto di qualità ma l'impronta (negativa) del talent permane. Non so ballare è un prodotto di perfetta normalità pop. In Scintille si avventura in un ritmo più swingante, gradevole, ma non lascia il segno. Voto: 5-".

Marinella Venegoni su La Stampa: "Annalisa ci affronta ma non ci convince né quando va sul patinato ultraclassico, né con i sapori Anni '50 di Scintille".

Paolo Giordano su Il Giornale: "Annalisa, finalmente sensuale in Non so ballare e molto efficace in Scintille (bello il verso «Volano i satelliti sulle formiche»).

Leonardo Jannacci su Libero: "I brani meritano un ascolto più attento ma sono parse canzoni innocue".

Federico Vacalebre su Il Mattino: "Annalisa in Non so ballare sente le farfalle dentro di sè, nella più saltellante Scintille vede l'amato apparire piano come una farfalla sopra la sua mano".

Marco Mangiarotti su Qn: "Non so ballare, atmosfere liquide, lei retrò con gusto. Scintille, galop e teatrino swing, fisarmonica e contrabbasso, giochi graziosi".

Renato Tortarolo su Il Secolo XIX: "Non so ballare ballata dall'arrangiamento raffinato sulla difficoltà di svelarsi a lui. Scintille pop allegro, un po' troppo leggero ma adatto al Festival sullo stato di trance che capita in certi momenti dell'innamoramento. Si chiama anche cotta e non ha praticamente età anagrafica. Voto: 6,7".


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.


Dì la tua qui sotto in area-commenti oppure nel forum del blog.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail