Nasce Vero Tv: volti degli anni '90 si alterneranno in 6 ore di diretta, direttore Maurizio Costanzo

Ecco come sarà il nuovo canale del digitale terrestre, che nascerà lunedì 11 giugno. Dichiarazioni dell'editore, del direttore e di alcuni conduttori.

Vero Tv-Costanzo-conduttori-.jpg Dalla stampa alla tv, nasce il nuovo canale televisivo Vero Tv. Da lunedì 11 giugno i telespettatori potranno seguire sul canale 137 del digitale terrestre oltre sei ore di diretta al giorno con una particolarità: non ci sarà mai un conduttore fisso, ma si alterneranno di volta in volta volti già familiari al grande pubblico, come Marco Columbro, Corrado Tedeschi, Marisa Laurito e Laura Freddi (foto: Infophoto). Accanto agli storici protagonisti della tv degli anni Novanta, ci sarà Margherita Zanatta, ex concorrente del Grande Fratello 11.

Il nuovo canale fonde stampa e televisione, con l'obiettivo di dar vita a una forte sinergia tra il settimanale Vero e la tv omonima.


"Si tratta di un palinsesto fresco e semplice - ha spiegato l'editore Guido Veneziani - che si rivolge non solo a tutte le nostre lettrici, ma anche a quelle dei grandi canali generalisti, con i quali ci sentiamo in diretta concorrenza".


L'offerta, però, non si compone solo di intrattenimento al femminile, con le ricette, le lezioni di trucco e il gossip, ma anche di informazione in diretta, approfondimenti di cronaca e attualità.


Dietro le quinte lavora anche Maurizio Costanzo che, in veste di direttore editoriale, si prepara alla sua ennesima sfida e che potrebbe avere un ruolo anche davanti le telecamere: "Ho accettato con entusiasmo questa nuova avventura perché non è facile veder nascere dal nulla un canale e devo dire che mi ha entusiasmato il progetto in sé. Vogliamo dar vita a una rete semplice, e puntiamo a fare tv di parola".


Quanto ai conduttori, Columbro, che trent'anni fa "battezzò" Canale 5, paragona la nuova esperienza a quella degli inizi della tv berlusconiana. Laura Freddi racconta di aver accettato perché "finalmente ho ricevuto una proposta dignitosa. Ne ho rifiutate tante in questi anni, anche economicamente molto vantaggiose, perché il rispetto della mia dignità professionale viene prima dei soldi".


"Il nostro progetto è quello di costruire una televisione non urlata, fresca, interamente prodotta, molto vicina alle persone e attenta agli eventi, sui quali potremo intervenire sempre tempestivamente proprio grazie alla possibilità di andare in diretta. L'obiettivo per i prossimi mesi - afferma Veneziani - è quello di incrementare le ore di diretta e di arrivare a 12/14 ore quotidiane".


Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.


LINK UTILI
Baudo e Costanzo aprono bottega Rai per giovani talenti

Rai1 ai "vecchi": Lippi a Punto su di te, Magalli a Mi gioco la nonna, Costanzo a Si è fatta notte

Italia's got talent, Maurizio Costanzo: "Ha successo perché cambia sempre, Ballando è uguale..."

  • shares
  • +1
  • Mail