Mamma mia, Camila Raznovich la domenica su La7 e in settimana su La7d sull'educazione dei figli

Camila Raznovich lascia Rai3 e arriva a La7 per un nuovo talk show, in onda in diretta la domenica pomeriggio su La7 e in settimana su La7d. Ecco le sue dichiarazioni e gli ospiti.

camila raznovich-la7.jpg Cosa vuol dire essere genitori oggi? Si può sopravvivere (felicemente) all'educazione dei propri figli? Sono alcuni degli interrogativi che affronterà con ironia e un pizzico di cinismo Camila Raznovich (voto: 6,5) nel primo programma che attraversa tutti i canali del Network: La7, La7d, La7.it, La7.tv e i social network.


In onda dal 29 gennaio tutte le domeniche in diretta su La7 alle 17.40, MAMMAmia che domenica è l'appuntamento di intrattenimento e approfondimento che, con un approccio disincantato e dissacrante, sfaterà i luoghi comuni che ruotano intorno alla famiglia. Dal 30 gennaio, poi, MAMMAmia che settimana, la striscia quotidiana in onda su La7d dal lunedì al venerdì alle 17.40, approfondirà temi e suggestioni lanciati la domenica precedente, anche con l'aiuto di casi concreti.

mamma mia-la7-programma-camila.JPG Camila, madre di una bambina e in attesa della seconda, condividerà in studio esperienze e consigli pratici cercando di liberare i genitori dai sensi di colpa e farli sentire adeguati, perché tutti prima o poi sbagliano o hanno sbagliato. Il tutto senza pregiudizi e affrontando ogni tema, anche i più intimi, in modo irriverente.


Ad accompagnare Camila in questa avventura il giornalista di Radio24 Simone Spetia, nelle vesti di papà poco conformista e molto preoccupato, gli sketch comici della coppia - anche nella vita - composta da Angelo Pisani (Pali e Dispari) e Katia Follesa (Katia & Valeria), un forum di mamme, esperti, e tante rubriche utili tra cui "Come te lo spiego" che aiuterà a prepararsi ai tanti interrogativi imbarazzanti posti dai più piccoli. Non mancheranno poi ospiti importanti, personaggi noti del mondo della cultura, dello spettacolo, dell'economia o del mondo politico che si racconteranno nel loro ruolo di padri e madri, o anche di non-genitori, alle prese con quei "piccoli despota" che spesso riescono a tenere tutti in ostaggio.


"Vogliamo ironizzare sui problemi della maternità e togliere quell'area mistica per cui 'mamma è bello' sempre e comunque - spiega la conduttrice al Corriere della Sera - Non è vero. Tutte le madri sanno che avere dei bambini è meraviglioso ma anche molto faticoso. Può essere duro e ti mette davanti alle tue fragilità. Bisogna avere il coraggio di dirlo, di esprimere i propri sentimenti contrastanti, di chiedere aiuto. Se no la situazione può diventare grave".

Nei giorni passati, per pubblicizzare il programma in arrivo su La7, correbe la scritta 'Avete bambini dai 3 ai 7 anni? Siete sopravvissuti?' ma molte mamme non hanno gradito: "Ci hanno mandato centinaia di email indignate perché scherzavamo su questo tema, mettendo in discussione che 'mamma è bello'".

Perché questo programma non va in onda su Rai3 dove la Raznovich ha lavorato per Amore criminale? "Perché purtroppo in Rai non avevo più referenti con cui parlare. Sentivo che in azienda non c'era più voglia di investire su nuovi programmi. Quattro anni fa, quando arrivai in Rai, era un momento molto bello, sono cresciuta tanto. L'ultimo anno è stato duro invece. Il programma nato con me, a cui ero e sono legatissima, non mi bastava più. Volevo tornare all'intrattenimento".


OSPITI IN TV La prima puntata ospiterà Concita de Gregorio, Giampiero Mughini (nel ruolo di non-genitore) e il sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio (papà di 9 figli).

  • shares
  • Mail