Sanremo 2012, accordo vicino tra Adriano Celentano e Rai su contenuti e interruzioni pubblicitarie

L'intesa tra le parti è vicina quando sembrava concreto il rischio che l'ospitata di Adriano Celentano al 62° Festival di Sanremo venisse cancellata. Ecco le basi dell'accordo.

adriano celentano-annozero-2 giugno.JPG La bozza definitiva di contratto inviata dal Clan è arrivata a Viale Mazzini: raggiunta l'intesa sulle questione più delicate, la libertà autorale e le interruzioni pubblicitarie, si lavora alle ultime limature, relative ad aspetti formali, che saranno sottoposte allo staff di Adriano Celentano.

La firma potrebbe dunque arrivare a breve, anche in vista della conferenza stampa di presentazione del Festival, prevista il 31 gennaio a Sanremo.


Massima libertà dunque a Celentano per i suoi monologhi, pur nel rispetto delle leggi e del Codice etico della Rai, e garanzia di una prima performance senza spot, in quanto evento di carattere eccezionale (come d'altronde accadde lo scorso anno per l'esegesi dell'Inno di Mameli da parte di Roberto Benigni): su questi punti ci sarebbe ormai accordo tra le parti.


Quanto al compenso di Celentano - questione definita già da tempo - si parla di 300 mila euro a puntata, per un massimo di 750 mila euro. Sarebbe dunque vicino l'annuncio dell'ok definitivo, destinato a riportare Celentano sul palco dell'Ariston a otto anni dalla sua ultima performance. Alla direzione di Rai1 si respira un clima di ottimismo, in linea con le posizioni assunte già lunedì sera.


LINK UTILI
Claudia Mori: "Adriano Celentano al Festival di Sanremo? E' difficile, in Rai vogliono farlo fuori"


Adriano Celentano: "Gianmarco Mazzi dica la verità altrimenti non verrò al Festival di Sanremo"

  • shares
  • Mail