L'Italia sul Due, Milo Infante contro la Rai: "Mi censura gli ospiti"/Colpa di Lorena Bianchetti?

E' guerra tra i conduttori del talk show pomeridiano di Rai2. Milo Infante denuncia di avere un ruolo marginale nella scelta di temi e ospiti risetto a Lorena Bianchetti.

milo infante-lorena bianchetti-italia sul 2-inizio.JPG L'indiscrezione, riportata da Leggo e ripresa da Libero e Il Giornale, è stata confermata dallo stesso Milo Infante (voto: 6,5), conduttore de L'Italia sul Due (6), su Facebook: "Molti di voi mi hanno scritto lamentando una mia presenza marginale nella trasmissione. Un articolo apparso su un quotidiano e postato sulla mia pagina mi costringe a confermare che la 'sensazione' di molti di voi è un dato di fatto contro cui mi sto battendo (inutilmente) da settembre e che quanto affermato da Leggo corrisponde nella sostanza alla verità. Basta dare una rapida scorsa agli ospiti e ai temi dei miei spazi per sfatare qualsiasi dubbio. E trovare risposta a una delle domande che più spesso mi rivolgete".

Ossia: "Che fine ha fatto Stefano Zurlo (inviato de Il Giornale, ndB)? Perché non inviti più in trasmissione i giornalisti di Libero? Perché non ti sei occupato tu di Sarah Scazzi? La risposta è semplice. Perché non mi è consentito".


Infante ha fatto sapere ai vertici aziendali tramite una lettera del suo avvocato che è pronto a tutelarsi nelle sedi opportune e a lasciare il programma se non verranno presi provvedimenti. Nella sostanza, lamenta un ridimensionamento del suo ruolo, dei suoi spazi, della sua autonomia nel decidere gli argomenti e nell'invitare gli ospiti. In particolare di essere dirottato ad accuparsi degli spazi del programma più leggeri e non di quelli di attualità che gli dovrebbero competere in quanto giornalista (e caporedattore) con maggiore esperienza sulla cronaca rispetto alla collega Lorena Bianchetti (5), a cui è affidata sempre l'ampia prima parte del talk show.


Secondo Libero il programma sarebbe off limits anche per Don Mazzi (attualmente ricoverato dopo un'operazione al cuore), il presidente del Codacons Carlo Rienzi e Massimo Giletti, considerati "scomodi". E le motivazioni sulla scelta degli ospiti e la divisione dei temi tra i due conduttori sarebbero (anche... se non prettamente) riconducibili a logiche e "protezioni" politiche. Come andrà a finire la querelle?

  • shares
  • Mail