Il delitto di via Poma, martedì su Canale 5 fiction sull'omicidio di Simonetta Cesaroni: caso aperto

Il delitto di via Poma, martedì 6 dicembre su Canale 5 la fiction osteggiata. Ecco la trama che si rifà a una storia vera e ancora aperta e le dichiarazioni dei protagonisti.

il delitto di via poma-fiction-canale 5.JPG Martedì 6 dicembre Canale 5 manderà in onda in prima serata il film tv del regista Roberto Faenza sull'omicidio di Simonetta Cesaroni, Il delitto di via Poma, avvenuto il 7 agosto del 1990 in un palazzo del quartiere Prati, a Roma.


La pellicola ha come protagonisti Silvio Orlando (voto: 7,5) nei panni dell'ispettore capo Niccolò Montella e Giulia Bevilacqua (7) che interpreta la sorella della vittima.

A 21 anni di distanza, dopo che la Corte d'Assise di Roma ha condannato il fidanzato della Cesaroni, Raniero Busco, a 24 anni di reclusione, e in attesa del verdetto della Corte d'Appello, ecco che arriva la fiction. Con finale aperto e tutta la vicenda fino al primo processo contro Busco e che si apre con il suicidio del portiere del condominio di via Poma Pietrino Vanacore (Giorgio Colangeli) che dopo vent'anni di sospetti (prima di essere stato l'assassino, poi di averlo coperto) non ce la fa a reggere un nuovo processo.


Serie ostacolata da più parti, come evidenzia lo stesso Faenza nel corso della presentazione della pellicola: "Che la vicenda sia tutt'oggi di cocente attualità lo dimostrano le diffide legali che si oppongono alla messa in onda del film, come pure l'intervento di un alto magistrato che ci ha impedito di girare le scene nel condominio teatro del delitto solo perché il figlio, che abitava lì, è stato a suo tempo sospettato. Per me, il colpevole è la Giustizia, perché si cerca di coprire colui che ha commesso l'omicidio. Comunque si tratta di una storia tutta italiana, dalla quale emerge che siamo un paese di bugiardi. E a fare le spese di un mare di menzogne è stata solo quella povera ragazza".


Lo sceneggiato è prodotto da Taodue film, di Pietro Valsecchi, per il quale il caso di via Poma "fa parte di tutte quelle storie italiane, come le stragi di Piazza Fontana e di Ustica, nelle quali non vi è mai un colpevole. Non c'è l'intento di sostituirsi ai giudici ma di mettere in scena un puzzle che è emblema di tante storie italiane". 


Silvio Orlando spiega: "Credo che il mio sia l'unico personaggio totalmente inventato ma è un personaggio che solleva dubbi".

Giulia Bevilacqua interpreta invece Paola, la sorella della vittima, che ha conosciuto prima di girare il film: "E' stato un incontro molto toccante. Ammiro la sua forza e la tenacia con la quale ha affrontato questo lutto".


Giancarlo Scheri, direttore Fiction Mediaset, sottolinea: "Siamo fieri di questo lavoro, una tv commerciale deve raccontare queste storie. E' utile accendere i riflettori su una vicenda così complicata".


il delitto di via poma-fiction-canale 5-a.jpg il delitto di via poma-fiction-canale 5-b.JPG il delitto di via poma-fiction-canale 5-c.JPG il delitto di via poma-fiction-canale 5-d.JPG il delitto di via poma-fiction-canale 5-e.JPG il delitto di via poma-fiction-canale 5-f.JPG il delitto di via poma-fiction-canale 5-g.JPG


LINK UTILI
L'omicidio di Simonetta Cesaroni: un mistero lungo 21 anni

Processo via Poma: al via l'appello per Raniero Busco, accusato di aver ucciso Simonetta Cesaroni

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO