Baila, nella terza puntata la prima eliminazione. Rassegna stampa: per differenziarsi da Ballando con le stelle si è rovinato

Baila, lunedì 10 ottobre la terza puntata e la prima eliminazione di una coppia in gara. Walter Siti su La Stampa critica il programma: ecco perchè.

baila-durso-230x155.jpgLunedì 10 ottobre 2011 terzo appuntamento con Baila (voto: 6), il programma condotto da Barbara d'Urso (6): a partire da questa settimana la squadra che occuperà l'ultimo posto in classifica verrà eliminata.
Torneranno quindi a sfidarsi sulla pista da ballo dello Studio 11 di Cologno Monzese le cinque squadre formate ognuna da una coppia di concorrenti (persone comuni con una forte passione per la danza) e da una di personaggi famosi. L'obiettivo è cercare di raggiungere il primo posto in classifica per guadagnare il maggior numero di punti e riuscire a realizzare il sogno dei concorrenti.

RASSEGNA STAMPA Walter Siti su La Stampa: "Barbara d'Urso ripete ogni dieci minuti che alla fine del programma un concorrente sarà 'sostituito', cerca di drammatizzare l'evento; un giudice dice che quel concorrente sarà 'congelato'. Forse non lo sanno nemmeno loro che succederà: la sola certezzaè che non possono pronunciare la parola 'eliminato' perchè il tribunale li ha diffidati dal farlo. In questi format basici la differenza la fa lo stile di conduzione: la riservatezza quasi istituzionale della Carlucci è talmente opposta all'estroversione sentimentale della d'Urso che sarebbe bastato questo a scongiurare il clone. Ma si è voluto insistere nel puntiglio. Il risultato è che, attanagliato dall'ossessione di non dover assomigliare a Ballando con le stelle, Baila finisce per non assomigliare a nulla. La giuria non può votare, deve limitarsi a giudizi estemporanei che favoriscono questo o quel concorrente. L'accoppiamento di un vip e di una persona comune è stato inibito, per cui si è ricorsi a una cervellotica squadra composta da due vip e ue nip; gente che non si conosce e non si capisce perchè ballino insieme; l'identificazione del pubblico è difficile, i vip prendono inevitabilmente il sopravvento ma poi non sono loro a essere eliminati; il cestista Pozzecco sottolinea giustamente l'anti-sportività della cosa. I sogni che i nip dovrebbero realizzare alla fine sono più un impaccio che una risorsa, li si ricorda a stento. I maestri a Ballando garantiscono un ritmo di dignità alle esibizioni mentre qui stanno dietro le quinte, per cui assistiamo a una trentina di balli tutti mal eseguiti, tra vip e nip non si sa chi balli peggio. La d'Urso è eroica nel cercare di portare comunque a casa la trasmissione: il regolamento cambia ad horas e lei prova a buttarla sulla simpatia. E' in diretta, ride sugli incidenti, fa la compagnona; ma dal riso è dura recuperare una suspence decente per il finale, la classifica, ecc. Tutto è da reinventare in corsa mentre già si va in onda, non vorrei essere nei panni degli autori".


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO