Baila parte lunedì 26: nuova accusa di plagio dalla Bbc. Star Academy posticipato a giovedì 29: contro X Factor?

Baila anticipato a lunedì 26... sempre che la causa per plagio non riservi sorprese. Novità nel cast. Star Academy slitta a giovedì 29: andrà contro X Factor?

Roberto Cenci-pomeriggio cinque.png Anche la Bbc contro Mediaset per Baila, il talent show che Canale 5 dovrebbe lanciare la prossima settimana in Italia. Secondo quanto scrive l'Independent la divisione commerciale Worldwide dell'emittente britannica si è unita all'azione legale della Rai in difesa del format Strictly Come Dancing.
Ballando con le stelle, la versione autorizzata dalla Bbc di Strictly Come Dancing, va in onda sulla Rai da sei anni mentre Baila, un adattamento dello show argentino Bailando por un Sueno, è annunciato in onda su Canale 5 da lunedì 26 (e non più da martedì 27) settembre, ma il prossimo 23 si terrà davanti al giudice del Tribunale di Roma un'udienza per valutare se sia o no un caso di plagio dello show di Rai1 condotto da Milly Carlucci (voto: 7). In caso di verdetto sfavorevole il talent Mediaset potrebbe essere bloccato.
Bbc Worldwide, che detiene i diritti di Strictly e ne ha dato licenze in 35 Paesi, ha accusato l'emittente di Berlusconi di avere violato la normativa sul copyright con uno show che il quotodiano britannico definisce più audace rispetto a Strictly. La versione latinoamericana, che va in onda anche in Messico e Perù, fa leva infatti sulla "passione e sensualità" che si crea tra ballerini scarsamente vestiti. "Prendiamo la protezione del copyright molto seriamente", ha indicato un portavoce annunciando l'azione legale.

"Si è parlato impropriamente di plagio - ha dichiarato a Pomeriggio Cinque (6) il regista e direttore artistico di Baila, Roberto Cenci - la situazione è paradossale: è stata intentata una causa prima ancora di vedere il programma. La trasmissione di Rai1 Ballando con le stelle si ispira a Strictly come dancing della BBC. Endemol e RTI hanno invece comprato acquisito in licenza, e riadattato per il mercato italiano, il format di Bailando por un Sueño, prodotto da Televisa, emittente messicana. E' già andato in onda in diversi Paesi del mondo, anche contemporaneamente al format inglese e senza nessuna polemica. I due format sono già diversi all'origine". Anche le differenze tra i due programmi appaiono sostanziali - prosegue il regista - Ballando con le stelle usa personaggi famosi che devono gareggiare per vincere l'edizione del programma esibendosi. Il focus è il Vip, coadiuvato da coach, veri professionisti già famosi, che vivono esclusivamente di danza, e che si ripresentano negli anni, nelle diverse edizioni, diventando veri e propri personaggi televisivi. A Baila invece, gareggia e vince il concorrente non famoso. Non il Vip. Il compito del vip, che non è in gara, è solo quello di aiutare il concorrente a vincere e ad esaudire il proprio sogno. I nostri concorrenti sono persone comuni: un idraulico, un agente immobiliare, un agricoltore, un infermiere, un tecnico riparatore... li abbiamo intervistati ai casting e tutti hanno dichiarato di fare e di trovare il proprio sostentamento in un altro mestiere. Alcuni per esserci hanno chiesto aspettative dal lavoro o permessi. Faremo un programma completamente diverso da Ballando con le stelle, che ha successo e a cui auguriamo il massimo". 
Intanto, secondo Chi, nel cast entra anche il cestista Gianmarco Pozzetto. E Filippo Magnini dichiara: "Luca Marin dovrebbe stare attento a come parla. Fa bene a partecipare a Baila, a fare le interviste, a baciarsi in pubblico con la sua nuova ragazza. Ma poi non può accusare me di volere il circo mediatico, rischia di fare brutte figure. Luca mi aveva chiesto di non parlare di lui, poi mi ha
attaccato. Penso che debba vivere il suo momento, ma non sulle spalle mie o
di Federica. Capisco che sia ferito, spaesato, ma rischia di sbagliare
dicendo che voglio la notorietà quando, poi, lui va a fare un programma che
io non ho fatto".

Cambia anche la data di partenza di Star Academy: il talent show di Rai2 con Francesco Facchinetti (7) inizierà non martedì 27 ma giovedì 29. Andrà, dunque, a contrapporsi all'X Factor di Simona Ventura (7) sbarcato su Sky Uno, in onda sempre di giovedì a partire dal 20 ottobre. Il paragone tra le due trasmissioni sarà inevitabile, sotto il segno dell'implacabile Auditel. I rumors dicono che lo slittamento di due giorni sia dovuto a qualche intoppo nella scelta del cast, che comprende 16 concorrenti.


  • shares
  • Mail