Miss Italia, Patrizia Mirigliani: "Mi sono rotta le scatole, vogliamo la dignità di Sanremo". Una ripescata

Miss Italia 2011, Patrizia Mirigliani polemizza per il calo di ascolti contro la Rai. Una ripescata per errore tecnico.

Fabrizio Frizzi-Miss Italia 2011-prima serata.jpg Share in forte calo e Patrizia Mirigliani se la prende con la Rai. Anzi, con Rai1: "Dateci gli ingredienti! Le nozze con i fichi secchi non si possono più fare, e non è giusto quello che accade. Mi sono rotta le scatole, siamo al punto che non c'è ancora il presidente di giuria... Miss Italia merita pari dignità del Festival di Sanremo, visto che è un evento al quale l'azienda Rai ci tiene".

58_Giulia Calcaterra.jpg Colpa degli ascolti: 2 milioni e 835mila spettatori, cioè circa 600mila meno di un anno fa, e share al 16,20 per cento, cinque punti e mezzo al di sotto dell'ascolto della prima serata di un anno fa.
"Le finali di Miss Italia sono la punta di un iceberg di un lavoro che inizia a febbraio, 600 selezioni in tutta Italia. Fa paura - ha detto la Mirigliani in conferenza stampa - un concorso con tanti anni dietro, fiore all'occhiello della Rai, fa paura che il concorso consegni alla Rai sponsor, ragazze corrette. Quanto siamo importanti per la Rai? Quanto investe la Rai su questo evento che merita rispetto e amore? Perchè non possiamo conoscere fino in fondo i contenuti autorali? Perchè non possiamo avere gli ospiti che ha Sanremo?".
Fabrizio Frizzi (7) subito si è assunto ogni responsabilità per quanto riguarda la serata di domenica, ovvero un'impostazione della trasmissione che prevedesse a ogni selezione la valorizzazione delle ragazze rimaste in gara, anzichè puntare con la telecamera sulle eliminate. Questo nuovo meccanismo ha finito con l'allungare i tempi dello spettacolo e può aver contribuito a far pendere verso il basso gli ascolti. Frizzi però ha tenuto a dire che questa sua impostazione ha una motivazione di fondo a cui non ha inteso derogare: "Il rispetto per le ragazze in gara, farle conoscere, rivedere. In tre minuti non voti 60 ragazze, le prendi in giro. Serata lunga perchè abbiamo dato spazio alle ragazze".
Intanto si chiama Giulia Calcaterra (numero 58), la miss ripescata, con la fascia di Miss Italia Sport Piemonte Valle d'Aosta. È ritornata in gara a causa di un problema tecnico, che ieri ha fatto saltare la sua clip-intervista, rubandole lo spazio necessario e uguale alle altre concorrenti utile al televoto. Ad annunciare il suo recupero è stato Frizzi. Durante l'ultima serata ci saranno anche altre due ripescate: una da parte della giuria tecnica e artistica in studio e una da parte degli spettatori attraverso il televoto. Stasera perciò saranno 31, anzichè 30, le concorrenti che affronteranno la finale. Gli altri due ripescaggi avverranno dopo la terza selezione, quando il numero di concorrenti sarà sceso da 30 a 5. A quel punto le ragazze in corsa per il titolo diventeranno 7, quindi ripartirà la selezione per scendere a 3 e infine la proclamazione della vincitrice assoluta.
Nel video lo sfogo della Mirigliani









  • shares
  • Mail