X Factor 5, provini a Milano: 15 passano il turno. Simona Ventura: "Cerchiamo talenti eccezionali"

X Factor 5, serata conclusiva delle audizioni a Milano. Scopri com'è andata e le dichiarazioni dei giudici.

x factor-casting milano-4 giudici.jpg Al Teatro della Luna di Milano Assago serata conclusiva delle audizioni di X Factor 5. Gli aspiranti talenti erano tutti in fibrillazione: alcuni sono sbarcati accompagnati dai genitori, altri dal fidanzato, altri ancora dall'amica del cuore e c'era chi ha cercato la giusta concentrazione venendo da solo. Solo in 15 hanno passato il turno.

Il palco del Teatro, lo stesso che a partire dal 20 ottobre ospiterà il talent show su Sky Uno, ha vibrato e non solo per l'emozione dei concorrenti ma per il tifo da stadio del pubblico in visibilio. Per l'intera serata il "quinto giudice" non ha mai smesso di intervenire a seconda degli umori e delle preferenze. I fantastici quattro si sono dimostrati ancor più spietati che nelle precedenti occasioni e anche la new entry Arisa che sembrava la più timida del gruppo ha affilato le unghie e non ha esitato a mandare a casa chi secondo lei non meritava.
D'altronde, come ha ricordato Simona Ventura (voto: 7), "Siamo qui per trovare dei talenti veri, eccezionali". E allora nessuna pietà con chi si improvvisa cantante senza averne la stoffa o con chi, per dirla con Morgan, "è troppo perfettino, non ha un difetto, né un graffio nella voce, niente che dia emozioni". Insomma non basta avere una bella voce: il Fattore X ce l'hai o non ce l'hai.
Ben vengano le stravaganze come quelle portate sul palco dai Contro Corrente (gruppo siciliano dal look bizzarro che ha improvvisato un rap a cappella sulle note di Battisti) ma neanche questo è bastato a distinguersi. E non ce la fa nemmeno la ventisettenne Valentina da Salerno che canta Freedom di Aretha Franklin: sembra conquistare il pubblico, sale, sale, sale per poi cadere rovinosamente su una serie di stecche che la giuria non le perdona.


  • shares
  • Mail