Parla con me su Rai3? Solo se resta una produzione interna. Serena Dandini potrebbe passare a La7

Parla con me potrebbe non tornare più in onda su Rai3. Nel CdA prevale la linea di contare sulle risorse interne. Serena Dandini verso La7?

serena-dandini-contratto-rai-2011-non-ho-firmato.jpg Tutto fermo sul fronte Parla con me, il programma di Serena Dandini (voto: 7) bloccato per il nodo relativo alla sua produzione e che, a questo punto, rischia di non tornare sugli schermi di Rai3. Lo si apprende dalle agenzie di stampa. Il tema è stato affrontato in CdA e la divisione è stata netta tra la maggioranza - che ha sostenuto la linea del Dg Lorenza Lei sull'uso delle risorse interne per i programmi di proprietà Rai - e l'opposizione, che ha ribadito come fosse possibile superare lo scoglio della policy, policy che, è stato fatto notare, non è stata votata in Consiglio.
Una nuova battuta d'arresto che mette comunque a rischio la partenza del programma, certamente quella di inizio stagione prevista per il 27 settembre, vista anche l'indisponibilità di Fandango, finora, di cedere la sua quota di contratti alla Rai.

Serena Dandini è una "risorsa strategica" per la Rai. Però per l'azienda di viale Mazzini resta "la primaria esigenza di valorizzazione della propria capacità produttiva rispetto ai programmi di cui detiene il 100 per cento dei diritti". Era stata la stessa azienda in una nota a dire che la conduttrice ha un peso rilevante nelle strategie Rai, come pure la stessa azienda aveva ricordato che appunto la policy attivata da gennaio scorso è quella di produrre "in casa" i programmi il cui format è tutto suo.
La nota era arrivata per fare chiarezza dopo le indiscrezioni apparse su alcuni quotidiani secondo cui "14 autori (quelli di Fandango, ndB) sarebbero troppi" rispetto alle esigenze di Parla con me. La Rai aveva precisato quindi che "nessuna negoziazione è stata avviata con Fandango sul tema specifico del modello produttivo del programma" proprio perchè "da tempo nota la posizione" che l'azienda ha assunto "in ordine alla primaria esigenza di valorizzazione della propria capacità produttiva" rispetto ai programmi di cui detiene la totale titolarità dei diritti. Sempre più probabile, a questo punto, il passaggio della Dandini a La7.


  • shares
  • Mail