Alessandra Amoroso in concerto a Taormina nel resoconto di Rosa: "Grintosa, energica e sensuale"

Il resoconto del concerto di Alessandra Amoroso a Taormina del 2 settembre secondo la commentatrice di questo blog Rosa.

alessandra amoroso-concerto taormina-1.JPG Ecco il resoconto del concerto di Alessandra Amoroso del 2 settembre a Taormina (qui le date di tutti i concerti), scritto dalla commentatrice di questo blog Rosa: "Tralasciando (volutamente e perché sono sotto minacce) le avventure e le disavventure che abbiamo coraggiosamente superato (la sottoscritta e NàNà) per raggiungere, da Napoli, Taormina, il Teatro Greco dove ci sarebbe stato in concerto, ma soprattutto il B&B che avevamo prenotato (no comment -.-'...maledetto google maps che non fa notare la differenza di altezza tra un posto e l'altro... praticamente eravamo in montagna -.-), passiamo a ciò che ci interessa realmente: il concerto (e che concerto!).
Arriviamo alle 17:00 circa fuori al teatro che era ancora aperto ai turisti che volessero visitarlo. Dopo un po' si sentono degli strumenti suonare e NàNà si inventa una pipì imminente per convincere la sicurezza a farla andare nei bagni che erano più vicini al palco per sentire meglio le prove xD Più tardi la security ci fa mettere in fila ponendo delle transenne dinanzi all'entrata... io e NàNà siamo abbastanza avanti. L'attesa è lunga... prima dell'apertura dei cancelli passano quasi 4 ore, tempo che sembrava non passasse mai a causa del caldo asfissiante.

alessandra amoroso-concerto taormina-2.JPG Alle 20.30 circa arriva il momento... tolgono le transenne e tutti quelli come noi dotati di un posto non numerato iniziano una folle corsa per accaparrarsi i posti migliori. Entrate dentro e preso posto penso prima 'che spettacolo di location' e poi 'non ce la farà a riempirla', ma tempo un'oretta e la seconda riflessione è stata prontamente smentita!! xD
Nell'attesa che iniziasse il concerto ho avuto modo di notare che quello di Taormina era un pubblico in prevalenza adulto, tant'è che ad un certo punto mi sono voltata verso NàNà e le ho chiesto scherzando se avessimo sbagliato concerto o.O xD
Dopo aver testato e regolato il binocolo che ci siamo portate dietro, diamo uno sguardo di perlustrazione, vediamo il teatro riempirsi sempre più e aspettiamo che si spengano le luci. Alle 21.45 finalmente parte il video introduttivo ed insieme il boato del pubblico. Ale comincia a cantare IMIUS ancora nascosta come è solita fare e quando esce scatena un altro boato al che ci guarda ed è costretta a fermarsi perché le si strozza la voce. Terminata la canzone, ride e in lacrime ci dice 'Non lo ricordavo così dall'anno scorso... poi siete tutti appiccicati ed è bellissimo!'. Seconda canzone: Dove sono i colori... altro momento di forte emozione. Non appena è arrivata al ritornello e ha pronunciato il titolo della canzone tutta la platea in risposta sventola palloncini colorati, ma lei è ad occhi chiusi e quando li riapre esclama 'Io così non ce la posso fare, ve lo dico'. E' in forma smagliante... voce pazzesca, intensa, potente e poi è bellissima... ricordando lo scorso anno di questi tempi mi dico che è diventata donna. A proposito di questo, non ricordo quale sia il momento preciso, ma ad un tratto, nell'attesa tra una canzone e quella successiva, mentre c'era buio e silenzio si sente un 'a' bellaaaaa' di apprezzamento xD
Prosegue il concerto... canta tutto meravigliosamente bene e poi è sorridente, serena e carichissima... oltre che tanti sorrisi ci regala anche molteplici smorfie, quelle 'alla Sandrina per intenderci'!! Passiamo ai momenti clou della serata:
- Stella incantevole: specialmente verso la fine è incontenibile... si denuda e si regala senza riserve.
- Clip his wings... 'è arrivato il momento', mi dico. Tutti in rigoroso silenzio attendono. Si sentono le prime note al piano e poi eccola... 3 minuti di vera goduria... c'è solo la sua voce potente e ricca di sfumature che ti cerca, ti trova e ti avvolge completamente... non c'è via di scampo.
- Niente e Urlo e non mi senti: la gente è in delirio. Lei chiama e il suo pubblico risponde... ammazza se risponde!! xD
- I'm a woman e Medley inglese... Ecco, ora è libera, completamente senza freni, si lascia andare, balla e canta senza risparmiarsi... è grintosa, energica e ci mette dentro anche quel pizzico di sensualità che ha innato e che non guasta. Notevole la complicità con la band che l'asseconda e si rende partecipe non solo suonando, ma vivendo le canzoni con lei.
- Ultima chicca: Immobile. Lei non canta... si dona alla gente completamente senza pudore e il pubblico la omaggia con una standing ovation esattamente come la primissima volta.
Termina il concerto con La mia storia con te. Nei saluti finali si lascia andare ad un siparietto comico (come suo solito): infierisce sui poveri tecnici (dopo averli ringraziati) per aver perso la partita a pallone tenutasi il giorno precedente (le due squadre suppongo fossero da una parte i tecnici, dall'altra lei con la sua band)... per non parlare quando esce del fumo dallo sparacoriandoli e lei cerca di risolvere la situazione facendo vento sventolando un palloncino giallo e aggiunge 'Sta andando a fuoco il palco, grazie'. xD
Finito il concerto ci siamo avviate verso l'uscita. Una volta fuori abbiamo notato un bel gruppetto di gente [anche stavolta donne adulte per la maggiore] che stava praticamente con la testa nel cancello dell'hotel che affiancava il teatro e dove avrebbe alloggiato Alessandra. La gente appostata diventava man mano sempre più numerosa e non appena qualcuno ha intravisto Ale all'interno dell'albergo hanno fatto talmente tanta forza contro il cancello che sono riusciti ad entrare o.O La security è intervenuta per allontanare tutti dopodiché hanno messo delle transenne lungo tutta la larghezza della strada facendo intendere che Ale sarebbe uscita per firmare autografi e così è stato. Noi osservavamo il tutto da lontano comodamente sedute su degli scalini e cercando il coraggio per scalare la montagna e tornare al B&B. Quando però abbiamo avvertito che Ale era uscita ci siamo avvicinate. Io sono riuscita a infilarmi praticamente contro le transenne. Era sorridente e paziente nonostante l'irruenza dei fan avesse per l'ennesima volta dato filo da torcere alla security. Nonostante le fossi vicinissima non sono riuscita ad afferrare nemmeno una misera cartolina autografata perché proprio quando stavo per farlo una ragazza ha afferrato Alessandra praticamente per i capelli per fare una foto con lei. Com'erano gli amorosini di Blogosfere?? Sfigati... esattamente.
Spero di non aver dimenticato nulla e di avervi resi un po' partecipi delle emozioni che ho vissuto quella bellissima sera.
P.S. Dimenticavo: Ha cantato L'amore non è un gioco caricandola di un significato tutto nuovo... ha voluto dare un messaggio ben preciso ed è arrivato forte e chiaro... almeno a me ;)


  • shares
  • Mail