Pupetta Maresca-la ragazza con la pistola, su Canale 5 Manuela Arcuri è una donna segnata dalla camorra

manuela-arcuri_pupetta-maresca_fiction_1.jpg LE FICTION CHE VEDREMO Pupetta Maresca ha avuto una vita segnata dalla Camorra e da un delitto clamoroso nel '55: l'uccisione del killer di suo marito, il camorrista Pasqualone 'e Nola, che lei non esitò a compiere in un bar del centro di Napoli, ragazza e pure incinta di sei mesi. La vita di questa donna che ha ricevuto la grazia nel '65 verrà raccontata in una fiction di 4 puntate su Canale 5, Pupetta Maresca-la ragazza con la pistola, all'inizio del 2012. Ad interpretare Pupetta c'è Manuela Arcuri (voto: 5).
Pupetta aveva sposato quel boss a 17 anni, alla metà degli anni 50, un matrimonio da centinaia di persone, tutte del giro di quella Camorra all'epoca 'rurale' che gestiva il mercato ortofrutticolo e al massimo il contrabbando di sigarette. Quattro mesi dopo le nozze, il rivale in malavita Tonino o' Bastimento uccide il marito e lei il giorno dopo non esita a vendicarsi. Partorisce a Poggioreale, il figlio qualche anno dopo sparirà nel nulla. Condannata a 18 anni, nel '65 Pupetta riceve la grazia. Torna nel giro, si mette con un altro boss, Umberto Ammaturo, da cui ha due gemelli. E osa persino sfidare, in una conferenza stampa 'storica', il boss della Nuova Camorra Organizzata, Raffaele Cutolo.

"E' il ruolo più bello, forte, difficile che abbia interpretato fino a oggi - confessa la Arcuri in una intervista a Tv Sorrisi e Canzoni - Una donna con grande coraggio, che si è permessa di sfidare la Camorra diventandone poi lei stessa un boss temuto. Un'eroina, tra virgolette, beninteso perché Pupetta è pur sempre una protagonista della cronaca nera della sua epoca. Ma l'aspetto che sottolineiamo nella fiction è quello della sua forza. Ho studiato il coraggio delle grandi donne napoletane. Una su tutte: Sofia Loren. La storia di Pupetta è ben diversa, è chiaro, ma di fronte alla fame, alla povertà e alle difficoltà, le donne partenopee trovano sempre la determinazione per andare avanti".


  • shares
  • Mail