Miss Italia 2011, Fabrizio Frizzi: "Niente più talent show come con Milly Carlucci, punteremo solo sulla bellezza. Il mio ritorno? Una piccola rivincita"

FrizziFabrizio_adn--400x300.jpg Ormai è noto da tempo: sarà Fabrizio Frizzi (voto: 7) a condurre Miss Italia 2011. La formula, però, sarà profondamente diversa rispetto a quella sponsorizzata (ma di fatto mai attuata compiutamente) da Milly Carlucci (7) nelle ultime due edizioni. "Milly - racconta Frizzi a Qn - ha voluto trasformarlo più in un talent show. Io credo, invece, che riporteremo il concorso alle origini, punteremo cioè solo sulla bellezza. E le ragazze si metteranno in gioco su questi canoni estetici, al di là del talento. D'altra parte sono convinto che non sia questa la sede per dimostrare capacità artistiche: non ci sono gli spazi giusti. Saranno solo due serate".
Per evitare la noia e il flop di ascolti? "Quando ho lasciato Miss Italia si facevano quattro serate e un'ora di dopo miss. Era un evento gigantesco. Forse ora la formula è stata ridotta per i costi, forse perchè in questo periodo bisogna essere più rigorosi e asciutti nelle spese... Non so. Io mi adeguo alle scelte dell'Azienda con la speranza di poter far crescere il concorso".
Per Frizzi, insieme alla tv, sono cambiate anche le concorrenti: "Sono sicuro - dichiara al Tv Sorrisi e Canzoni - che troverò ragazze molto emancipate e padrone della loro vita. Vedrete che saranno loro a mettere me a mio agio e non il contrario. Sicuramente è un po' come tornare a casa". Anche se "in una casa in cui non si entra da un bel po'".
E a Il Giornale aggiunge: "In questi nove anni ho sofferto molto. Aver contribuito alla popolarità di Miss Italia ed essere messo da parte mi parve una cosa curiosa. Anche se capisco che queste cose fanno parte della vita. E aiutano a crescere, umanamente e professionalmente. Il mio ritorno è una piccola rivincita, magari: piccola piccola. Ma senza acrimonia. Sono soddisfatto che la Rai torni a considerarmi strategico per la prima serata. E soprattutto felice di tornare al programma che è stato il mio fiore all'occhiello. Anche se sarà un bel terno al lotto...".


  • shares
  • Mail