Vittorio Sgarbi: "Non sono pentito, volevo fare quella trasmissione. Meglio in onda di notte". E attacca Roberto Saviano

sgarbi-conferenza stampa-flop.png "Non mi aspettavo questi ascolti, ma volevo fare quella trasmissione", ha detto il critico d'arte Vittorio Sgarbi in conferenza stampa dopo gli ascolti flop di ...Ci tocca anche Vittorio Sgarbi-Or vi sbigottirà (voto: 4) e l'inevitabile soppressione. "Non sono pentito e non volevo fare altro". Sgarbi non ha poi risparmiato un attacco a Roberto Saviano: "Ha successo parlando di mafia ma non parla mai di energie rinnovabili. Prendo atto che abbiamo visioni diverse: per me combattere la mafia significa combattere gli interessi che ha nel fotovoltaico. Non ho intenzione di cedere e chiederò 10 milioni di euro ai giornali che hanno parlato di mafia a Salemi". Ai microfoni di Radio Capital Sgarbi ha poi affondato ulteriormente sull'autore di Gomorra: "Saviano è una di quelle persone che si compiacciono di far vedere l'Italia brutta".
"Pensavo ad un risveglio diverso, invece di un matrimonio è stato un funerale ed è difficile capirne le ragioni. Chi l'ha visto? e Melania - ha aggiunto - sono di interesse superiore rispetto alla difesa del paesaggio. Forse sul paesaggio dovevamo fare una puntata di Chi l'ha visto?".
E poi: "Ho ricevuto 500 messaggi tutti positivi: a qualcuno quel modello è piaciuto e forse il mio spazio potrebbe essere di notte, prima di Marzullo. Aveva ragione Lucio Presta, che ha visto Paolo Bonolis fallire in prima serata con un programma adatto in seconda. Per margini di sicurezza mi aveva detto di andare in seconda serata o su Rai2, ma io non ho ascoltato il suo consiglio. Posso solo dire che potevano essere diversi i ritmi, non potevano essere diversi i contenuti". Sui costi (c'è chi ha scritto un milione di euro solo per Sgarbi e otto milioni per tutte le puntate ma Sgarbi smentisce e parla di 500 mila euro per tutte le cinque puntate): "I costi della mia trasmissione sono i costi della cultura. Anche Pompei costa. Purtroppo la cultura costa e costa anche in televisione. Non è Chi l'ha visto?". Il contratto con Vittorio Sgarbi, secondo quanto scrive l'Agi, sarà onorato.


  • shares
  • Mail