Lamberto Sposini, condizioni "buone e stabili" e "cauto ottimismo" da parte dei medici. Il giornalista risponde agli stimoli esterni

lamberto-sposini-500x250.jpg Migliorano le condizioni del giornalista Lamberto Sposini, definite "buone e stabili", tanto che i medici del reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma, dove è ricoverato in coma farmacologico dopo essere stato operato per un'emorragia cerebrale, parlano di "cauto ottimismo".
Nel bollettino medico diffuso dal Policlinico, i professori Giulio Maira e Rodolfo Proietti, che coordinano lo staff medico che assiste Sposini, spiegano che "alla riduzione graduale della sedazione farmacologica si è osservata in Lamberto Sposini la ricomparsa di risposta motoria agli stimoli esterni, bilateralmente finalizzata". La prognosi rimane riservata.


  • shares
  • Mail