Nina Zilli: "Io clone di Giusy Ferreri? Lei è spuntata da un talent show dopo aver copiato Amy Winehouse, io ho fatto 10 anni di gavetta"

nina-zilli.jpg

Non ha (ancora?) imparato l'arte della diplomazia Nina Zilli, una delle rivelazioni dell'ultimo Festival di Sanremo e quella, nella categoria Nuova generazione, che ha venduto più dischi. In un'intervista al Tv Sorrisi e Canzoni innanzitutto svela il suo passato e un rifiuto eccellente: "Ho fatto anche la vj. Mi volevano per Top of the pops con Bossari ma poi ho rinunciato. Non volevo perdere di credibilità".
Quindi se la prende con Giusy Ferreri e critica chi ritiene che il suo pezzo L'uomo che amava le donne cloni Non ti scordar mai di me della seconda classificata di X Factor 1 (voto: 7): "Calma, non offendiamo. E' roba che c'è da 50 anni. Se un piano in battere e un timpano fanno dire che ho clonato la Ferreri siamo all'assurdo".
E aggiunge: "C'è Amy Winehouse di mezzo. Se vogliamo ci sono Martha Reeves e The Vandellas. C'è tutta la Motown con la loro anima, i Funk Brothers. La verità è che Non ti scordar mai di me, che hanno scritto per Giusy, a me sembra la copia di Back to black di Amy. Io non spunto così da un talent show ma da dieci anni di gavetta nei festival beat e soul". Il "match" senza esclusioni di colpi tra le due sembra solo all'inizio.
  • shares
  • Mail