Festival di Sanremo, Tony Maiello vince tra i Giovani. Big, fuori Fabrizio Moro ed Enrico Ruggeri. In finale Valerio Scanu, Noemi e Marco Mengoni

clerici%20comico%20zelig.JPG

E' ACCADUTO NELLA QUARTA PUNTATA All'inizio della quarta puntata del Festival di Sanremo (voto: 8) c'è al centro della scena il dj di fama mondiale Bob Sinclar con la sua consolle, accompagnato da una voce black e due ballerini di break dance. Sul finire della parentesi disco fa irruzione il comico di Zelig Giovanni Vernia, noto proprio per l'imitazione del "discotecaro" sballato, che cerca "Dj Vessicchio". Entra in scena anche Antonella Clerici (7) che gioca a fare la perplessa di fronte alle battute demenziali di Vernia. Arriva il momento di Jennifer Lopez: jennifer%20lopez%20sanremo.JPGa lei e a suoi ballerini sono affidati due spazi nella serata, il primo sulle note di Jenny from the block, il secondo con un medley delle sue hit. Alla fine del primo "blocco" una chiacchierata con la conduttrice nella quale rivela che i suoi figli cresceranno come lei che è nata nel Bronx e che per venire a Sanremo ha affittato un piano del migliore hotel di Montecarlo. Il suo segreto? "Più che il corpo conta quello che si ha dentro", per essere sani bisogna "ballare due o tre volte a settimana". E aggiunge: "essere sexy" non dipende "dalle misure", il suo lato-b e le sue gambe non sono assicurate. Cristiana Capotondi si trasforma in Sissi (è protagonista della fiction omonima) ed entra a passo di valzer con l'illusionista Daniel Ezralow. Si chiude con i Tokio Hotel, acclamati dalle ragazzine (appostate fuori dall'Ariston già dalla mattinata), che con l'orchestra cantano World behind my wall.
223635323-ccb90bfe-6c6d-48fa-9b55-832ffd1acfdf.jpg
LA GARA CANORA I 12 Artisti propongono la propria canzone in una "versione liberamente rivisitata" affiancati da artisti ospiti italiani o stranieri. Viene tilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 10 "canzoni-artisti" più votate vengono ammesse alla serata finale. La ballerina Sabrina Brazzo Surprised con Malika Ayane in Ricomincio da qui. Il coro dei minatori di Santa Fiora Smile con Simone Cristicchi in Meno male. Marco Cocci Laughing con Irene Grandi in La cometa di Halley. Mousse T e Suzie Smile con Irene Fornaciari feat Nomadi in Il mondo piange. I Solis String Quartet Surprised con Marco Mengoni in Credimi ancora. Le Divas e Marcello Lippi Frown con Pupo-Emanuele Filiberto-Luca Canonici in Italia amore mio. Il tecnico si lancia in un pistolotto in sostegno della canzone ("per una canzone con questo titolo non poteva non esserci il ct della Nazionale, qui c'è della sostanza, non ha importanza come il brano viene cantato...") e la conduttrice è costretta a interromperlo (mentre il pubblico invoca "Antonio Cassano") perché sta di fatto violando il regolamento. I tre apportano delle modifiche al testo, nella controversa strofa che ricordava l'esilio dell'erede di Casa Savoia: "Ricordo quando ero bambino, viaggiavo con la fantasia/Con un pallone immaginavo di stringerla tra le mie braccia", canta Emanuele Filiberto. "In quella notte di Berlino noi tutti alzammo le mani/Con Lippi e Fabio Cannavaro l'orgoglio di essere italiani", prosegue Pupo, mentre sul maxischermo alle loro spalle si vedono le immagini della vittoria dell'Italia ai Mondiali. Per loro, ruffiani all'ennesima potenza, bordata di fischi da parte del pubblico. Alessandra Amoroso Laughing con Valerio Scanu in Per tutte le volte che.... Lino Patruno & Jazz Band Surprised con Arisa in Malamorenò. I Decibel Smile si riuniscono dopo 30 anni con Enrico Ruggeri (che reindossa gli occhiali da sole bianchi dell'epoca) in La notte delle fate. I Kataklò Surprised con Noemi in Per tutta la vita. Gli Jarabe de Palo Smile con Fabrizio Moro in Non è una canzone. Marco Masini Laughing con Povia in La verità. I migliori: Amoroso-Cocci-Masini. I meno convincenti: Divas-Lippi. Eliminati Fabrizio Moro ed Enrico Ruggeri.
maiello2.jpg
Nella sezione Nuova generazione (si vota con sistema misto orchestra-televoto) si esibisce per prima (e in diretta dopo la prova registrata di giovedì) Jessica Brando in Dove non ci sono ore Surprised. Tony Maiello in Il linguaggio della resa Smile. Luca Marino in Non mi dai pace Laughing. Nina Zilli in L'uomo che amava le donne Smile. Il vincitore della categoria dei giovani è Tony Maiello proveniente dalla prima edizione di X Factor (7), nato a Castellammare di Stabia (Napoli) nel 1989 e fortemente "sponsorizzato" da Mara Maionchi. Il papà sale sul palco, lo abbraccia e si commuove. Il premio della critica va con 48 voti a Nina Zilli. Legenda: Frown insufficiente, Surprised sufficiente, Smile discreto, Laughing ottimo.
I GIUDIZI SUI PROTAGONISTI Giovanni Vernia (3): incomprensibile, irritante, rivoltante. Se Sanremo aveva rinunciato quest'anno ai comici perchè chiamare lui? Forse perchè non fa ridere.
Jennifer Lopez (7): si potrà malignare sul cachet record, su un intero piano di un hotel di Montecarlo preso in consegna, sugli atteggiamenti da diva ma la cantante (anche se esagera con il playback), ballerina e attrice conquista il palcoscenico e il pubblico. 
Bob Sinclar (8): trasforma l'Ariston in una mega-discoteca e scuote dal torpore e allontana dalla poltrona anche i più pigri.
Tokio Hotel (6): cantano dal vivo senza eccessi e senza picchi di eccellenza. Fans in delirio, più freddino il resto del pubblico.
Puntata del 19 febbraio
***


Toluna.com - Get free polls, widgets, opinions and earn points!
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO