Ascolti tv, vola un Medico in famiglia e crolla Il falco e la colomba. Valsecchi furioso: "Intelligence andava protetto, via all'indice di gradimento"

raoul-bova-in-una-sequenza-di-intelligence-129084.jpg

Anche martedì 20 ottobre, come il precedente, la fiction di Raiuno batte quella di Canale 5 in termini di ascolti. Un medico in famiglia (voto: 7) è stato seguito nel primo episodio da 6.871.000 telespettatori (23,92% di share) e nel secondo da  6.139.000 (25,41%). Ko la seconda puntata de Il falco e la colomba (6) che deve accontentarsi di appena 3.682.000 (13,99%) e rischia ora lo spostamento o addirittura la soppressione anticipata.
Bene Ballarò su Raitre con 3.456.000 (13,22%) mentre Le Iene Show (7,5) su Italia 1 regge la concorrenza della Champions League e resiste a 2.764.000 (11,69%). In access prime time 6.009.000 (21,71%) per Affari tuoi (6) su Raiuno e 7.218.000 (25,81%) per Striscia la notizia (8) su Canale 5. Il tg satirico ha proposto un sondaggio on line sulle primarie del Pd, vinto a sorpresa da Ignazio Marino con il 69% delle preferenze.
Non si spegne, intanto, l'eco sugli ascolti di lunedì sera. Edwige Fenech esulta per i risultati di Una sera d'ottobre (6): "Siamo arrivati al cuore del pubblico. Abbiamo offerto una storia d'amore e siamo stati ripagati con altrettanto amore. Forse in questo difficile momento di crisi economica, di guerre, di stress la gente ha bisogno di serenità, di sognare con una trama avvincente, che dia anche modo di divertirsi e rilassarsi". 
Furioso, invece, Pietro Valsecchi, produttore di Intelligence (7): "I prodotti vanno difesi, come si proteggono le piante quando arriva l'inverno. Non basta seminare, occorre innaffiare, concimare. Questo io credo non sia stato fatto con Intelligence, che si è trovata a combattere per ben due volte contro la seconda parte di una miniserie di Raiuno, che la domenica precedente aveva avuto un grande successo di ascolto, senza controprogrammazione. E' come se la domenica sera si aggirasse uno spettro per le reti, che tutti hanno paura di affrontare. Ma io no. Per questo io voglio scendere in campo e proporre i miei gioielli proprio al pubblico della domenica sera, per dargli una possibilità di scelta contro la fiction tradizionale che propone Raiuno. Voglio programmare la domenica sera il mio Distretto di polizia, e a partire dall'anno nuovo, anche I liceali. Per quanto riguarda la puntata conclusiva di Intelligence, venerdì prossimo, voglio lanciare anche una sfida all'auditel. Voglio che siano gli spettatori a dare direttamente il loro indice di gradimento, mandando un sms a un numero in sovrimpressione. Voglio che mi dicano, da uno a cento, quanto gli è piaciuto Intelligence e se vogliono vedere o meno una seconda stagione. In base alle loro risposte, decideremo se le avventure di Marco Tancredi e la sua squadra avranno un futuro".
In pratica Valsecchi, ora che l'Auditel non gli "sorride" più, preferisce puntare sul "Qualitel". Dimenticandosi, forse, di quando il suo Distretto di polizia (ai tempi in cui andava bene...) veniva spostato continuamente di giorno per contrastare la concorrenza di Raiuno (compresa una domenica sera in cui osò sfidare la prima parte di Giovanni Falcone contrapponendovi la morte dell'ispettore capo Mauro Belli, interpretato da Ricky Memphis). L'idea, poi, di programmare I liceali la domenica sembra "suicida" considerato che già la fiction è stata ampiamente vista dal pubblico (sul digitale terrestre o con mezzi illeciti) e che contro i posticipi di serie A perderebbe il suo target di riferimento.
Per non perdervi nessuna notizia di questo blog scaricate (ad esempio qui) un lettore di Feed-Rss e copiate e incollate il seguente indirizzo http://realityshow.blogosfere.it/index.rdfPer commenti, critiche o segnalazioni contattate il sottoscritto alla mail (visibile anche nel profilo) fabiotraversaATblogosfere.it.   
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO