Reality per i fratelli Jackson? Obiettivo "scoprire gli effetti della morte di Michael sulle loro vite". Ed è polemica: sciacallaggio e trionfo del trash

1251364476609_0.jpg

Il canale via cavo A&E promette "di mostrare al mondo, in modo onesto e senza peli sulla lingua, gli effetti della scomparsa del King of pop sulle loro vite". Di chi stiamo parlando? Dei cinque fratelli Jackson che, a poco più di due mesi dalla morte (a causa di una dose letale di anestetico) di Michael, sarebbero pronti a farsi seguire 24 ore su 24 dalle telecamere.
Il produttore del reality (voto preventivo: 2) Jodi Gomes sostiene che il progetto fosse già previsto prima della morte del cantante e che fosse stato costruito per mostrare al mondo intero come sarebbe avvenuta la famosa reunion dei Jackson five (nel frattempo diventati six, poi tornati five). Reunion a cui Michael non ha mai creduto, tanto è vero che era l'unico ad essere contrario al progetto.  
Ora Jakie, Tito, Jermaine, Rundy e Marlon potrebbero essere costantemente in onda mentre sbrigano le faccende quotidiane. Il tutto sarebbe unito ad un documentario di circa un'ora realizzato quando Michael Jackson era ancora in vita. Inevitabili le prime polemiche: c'è chi parla di sciacallaggio televisivo, chi di vittoria del trash. E pare difficile dissentire da queste opinioni.  
  • shares
  • +1
  • Mail