La tribù-Missione India, dal 16 settembre su Canale 5 il reality con Paola Perego e 12 concorrenti. Ecco i primi nomi del cast

perego%20reality%20india%2001.JPG

Dodici concorrenti, un inviato, sette settimane di prove fisiche e le immancabili nomination. E ancora, una tribù indiana di cui bisognerà imparare le tradizioni, indossare gli abiti, capire la lingua. E un capo tribù che, all'interno del gioco, avrà un ruolo fondamentale perché nell'ultima puntata del programma dovrà eleggere concorrente il più meritevole.
Sono questi gli ingredienti de La tribù-Missione India (ma il nome non è definitivo: il nome potrebbe cambiare in Lost in Tribe, che richiama un fortunato telefilm americano), reality condotto da Paola Perego (voto: 5) su Canale 5 dal prossimo 16 settembre. Lo rivela il settimanale Tv Sorrisi & Canzoni nel numero in edicola martedì.
Nel cast dei concorrenti, tra gli altri, figureranno Matteo Cambi, l'imprenditore e creatore del marchio Guru, reduce dal crac della sua azienda che gli è costato tre mesi di carcere (ci vuole sempre una personalità reduce da un desiderio di riscatto...), l'attore Fabio Fulco, fidanzato di Cristina Chiabotto (che almeno così potrà tornare sulla Rete ammiraglia Mediaset), gli ex concorrenti del Grande Fratello (6) Vittorio Marcelli e Siria De Fazio (di nuovo?), Elenoire Casalegno (sempre che non ci ripensi come al solito), Nina Moric (si prevedono continui riferimenti ad amori del passato), Eleonora Brigliadori (e il suo caratterino niente male), Raffaella Lecciso (sorella di Loredana e già questo basta...). Nel cast dovrebbe trovare spazio anche uno sportivo: sfumato il saltatore (perennemente infortunato) Andrew Howe, è stato contattato l'ex ginnasta Juri Chechi.
Diva & Donna aveva indicato come possibili concorrenti anche il figlio di Vasco, Davide Rossi, e Federica Moro. Ancora ignoto il nome dell'inviata (si era parlato di Romina Power e Melissa Satta ma le loro quotazioni sembrano in discesa). Di sicuro la collocazione al mercoledì sera (contro la Champions per la quale ci sarà un pubblico completamente diverso) e non più al martedì (evitato lo scontro con Tutti pazzi per la tele) dovrebbe aiutare negli ascolti.
  • shares
  • +1
  • Mail