Academy, verso la finale/1. In 13 a contendersi il titolo di vincitore. Ecco le schede di Annalisa, Carlo, Altagracia, Vito, Francesco e Barbara

schede%20academy%206.JPG

Dopo due mesi di lezioni, prove, sfide e coreografie, sotto la supervisione dei maestri Raffaele Paganini, Luciana Savignano, Little Phil, Susanna Beltrami e Luigi Martelletta, e la direzione di Barbara Alberti, si concluderà sabato 13 giugno, con l'elezione del vincitore durante la finalissima in onda su Raidue dalle 14 alle 17, la prima edizione di Italian Academy 2 (voto: 6,5).
Con l'ingresso delle due nuove ragazze, sono rimasti 13 ballerini a contendersi il titolo: 3 coppie di classico (Altagracia e Vito, Barbara e Francesco e Carlo e Annalisa), 2 di moderno (Federica e Giordano e Lorenzo con la vincitrice della sfida tra Ada e Valentina) e 1 di hip hop (Morena e Stefano, in questi ultimi giorni demoralizzato perché sente di non aver meritato la vittoria di sabato scorso contro il suo amico Raimondo).  
Di seguito le schede di 6 ballerini (giovedì quelle degli altri 7). ANNALISA CASILLO Età: 21. Nata a: Pompei. Vive a: San Giuseppe Vesuviano (Napoli). Inizia a ballare a cinque anni incoraggiata dalla madre perché era il suo sogno studiare danza ma non ha mai avuto la possibilità di farlo. "Non ero così convinta, infatti ho delle foto di quel periodo con il tutù e la faccia scocciata.... ho iniziato ad appassionarmi veramente a 9 anni quando la mia insegnante ha convinto mia mamma a provare con il San Carlo, dove mi hanno presa e così è cominciato tutto e dove ho iniziato a credere in quello che facevo, anche se ho sempre paura delle difficoltà che mi possono impedire di andare avanti". Per lei ballare è: "il mio primo obiettivo di vita".
CARLO PUCCI Età: 23. Nato a: Firenze. Vive a: Limite sull'Arno. Ha praticato molti sport, dal calcio al nuoto, ma a fine giornata non riusciva a stare senza ballare. Ha iniziato a studiare danza all'età di 9 anni. In questi anni ha preso lezioni di moderno, contemporaneo e classico. Per lui ballare è: "la migliore, la più autentica, espressione di se stessi".
ALTAGRACIA ELISABETH SANDOVAL PENA Età: 23. Nata a: Santo Domingo. Vive a: Volta Mantovana (MN). Inizia a studiare danza moderna a 10 anni, e l'anno successivo inizia anche con il classico. Dopo l'audizione al Carcano si perfeziona con la classica, la contemporanea Graham, e la danza moderna. Ha studiato anche balli latino americani e pianoforte (per 8 anni). Per lei ballare è: "l'unico mezzo di espressione, quando mancano le parole o i gesti adatti".
VITO ANTONIO COLAPINTO Età: 19. Nato a: Acquaviva delle Fonti (BA). Vive a: Torino. Inizia all'età di 3 anni e mezzo studiando danza classica, la sua specialità. Ha anche praticato danza moderna, jazz e contemporaneo per cinque anni, frequentando inoltre qualche lezione di flamenco. Per lui ballare è: "dire 'tutto' sarebbe riduttivo. E' quello che mi fa dimenticare ciò che accade intorno a me, che mi aiuta a vivere".
FRANCESCO CRIMI Età: 19. Nato a: Mestre. Vive a: Mestre. Durante le scuole elementari ha fatto un saggio con un'insegnante di danza che lo ha portato, poi, nella sua scuola. Ha basi di danza classica, ha studiato danza moderna e hip hop. Per lui "ballare sul palco è l'unico momento in cui mi sento intoccabile e a mio agio".
BARBARA BEVILACQUA Età: 19. Nata a: Lecce. Vive a: Milano. A 15 anni vince una borsa di studio per il balletto di Toscana e si trasferisce, da sola, a Firenze. Ora studia come borsista alla Giovane Compagnia di Milano. Per lei ballare è: "un bisogno, una necessità".
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail