Tutti pazzi per il televoto: i programmi tv non riescono a farne a meno ma fioccano le polemiche delle associazioni di consumatori e di alcuni vip

amici%20alessandra%20valerio%20finale.JPG

Il televoto croce e delizia della tv contemporanea. Quasi tutte le trasmissioni non ne possono fare a meno ma molti ne contestano la regolarità. I dati però parlano chiaro: Amici di Maria De Filippi (voto: 7) ha ottenuto 1.900.000 televoti nella finale del 2008 e 1.600.000 in quella di quest'anno. Ballando con le stelle (6,5) ha raggiunto il milione sabato 21 marzo. A seguire il Festival di Sanremo 2009 (8) con 900.000 e Miss Italia 2007 (6,5) con 800.000.
Ma le polemiche sono all'ordine del giorno. L'Unione Nazionale Consumatori ribatte su La fattoria (4): "Mediaset risponde alla diffida inviata dall'Unione Nazionale Consumatori, ma ('per ragioni di riservatezza') continua a rifiutarsi di esibire il contratto tra Fabrizio Corona e la produzione del reality. Nel frattempo, circolano i video che smascherano l'accordo, ricordando che fu lo stesso concorrente ad affermare che avrebbe partecipato al gioco solo per un tempo limitato. A ciò si aggiunge che gli stessi altri partecipanti de La fattoria inchiodano Corona: durante la diretta di domenica 29 marzo nonostante la conduttrice del gioco facesse di tutto per affermarne la regolarità, il 'contadino' Milo Coretti accusa espressamente Fabrizio Corona di aver voluto lasciare il programma. La produzione ed i concorrenti sembrano essere ai ferri corti: gli autori impegnati nel creare falsi scoop vengono clamorosamente smentiti dai concorrenti, come è accaduto nell'ultima puntata durante la quale, con Corona presente in studio, è stata trasmessa una ricostruzione video di una sua presunta 'scappatella' con Barbara Guerra: di fronte alla immediata smentita del popolare fotografo, gli stessi suoi ex compagni di avventura confermavano che si trattava di una montatura, con grande imbarazzo degli autori".
L'Adoc torna all'attacco su Amici: "L'ottava edizione si è conclusa con la vittoria di Alessandra Amoroso, nella finale contro Valerio Scanu. Su quest'ultimo l'Adoc evidenzia come si sia tenuto un atteggiamento poco professionale nei suoi riguardi, potenzialmente in grado di inficiare la sua prestazione e, conseguentemente, il televoto. Esprimiamo ancora una volta dubbi sulla regolarità del televoto all'interno della trasmissione Amici: nella puntata finale il concorrente Valerio Scanu è stato attaccato sul piano personale da un giornalista in diretta mentre era in corso il televoto. Tale presa di posizione, che esulava dai giudizi nel merito, può aver influito sull'esito della votazione e della gara. Inoltre, dobbiamo ancora una volta registrare come il risultato finale di una sfida, nel caso particolare tra lo stesso Valerio e Luca Napolitano, sia terminato con le sospette percentuali di 51 a 49. Stiamo valutando se denunciare tale anomalie alle autorità competenti a vigilare sul televoto. Che sta diventando uno strumento utile solo per spillare soldi agli spettatori".
Il Codacons ha deciso di indire un giorno di sciopero, nel quale i telespettatori dovranno astenersi dal votare attraverso telefoni fissi o cellulari i concorrenti dei vari reality show, "come segno di protesta contro un sistema affatto trasparente e che continua a sollevare sospetti". Intanto l'associazione annuncia una istanza d'accesso, ai sensi della legge 241/90, verso Rai e Mediaset, in cui si chiede di avere accesso a tutti i tabulati telefonici relativi al televoto dei vari programmi tv. 
Televoti falsati o eccessivo desiderio di protagonismo di queste associazioni? Ognuno ha una propria idea in proposito. Quello che appare più grave è enfatizzare l'esito di un televoto attribuendovi significati che vanno al di là della vittoria in un reality o in un talent show. Basti pensare alla "celebrazione" di Vladimir Luxuria e di Emanuele Filiberto di Savoia, presentati quasi come i nuovi guru del nostro Paese. C'è, poi, chi come Gianna Nannini (che pure salva X Factor) ritiene che il televoto "sminuisca e declassi" o chi come Pino Daniele afferma: "La tv massifica. Sanremo l'ha vinto uno (Marco Carta, ndB) che aveva vinto un'altra trasmissione con il televoto". "Dimenticandosi" che anche lui ha accettato quel meccanismo, intervenendo come padrino di una ragazza (Silvia Aprile, ndB) che a sua volta aveva già partecipato ad un programma (X Factor, ndB) basato sul televoto.
  • shares
  • Mail