Tiziano Ferro mente su Amici ("Non l'ho mai visto") e boccia X Factor 2 ("Nessuno mi ha colpito"). Ecco come vivono "reclusi" i concorrenti di Raidue

tiziano%20ferro%20corinne%20amici.JPG

Gaetana, l'album di Giusy Ferreri, ha venduto oltre 350 mila copie e questa settimana è all'ottavo posto della classifica di vendita. Alla mia età, quarto lavoro del suo "sostenitore" Tiziano Ferro, è a 300 mila copie e in settima posizione. Lui si giustifica così al Corriere della Sera: "Questo mestiere ti scollega dalla realtà. Non è necessario essere sempre in prima linea. L'obiettivo per me non è finire sulle copertine. Quello che accaduto con Giusy è stata una goduria che non avevo mai provato prima. Non è vero che chiunque poteva fare le sue canzoni. Quanti le avrebbero rese così forti come ha fatto lei?".
Quindi un giudizio sui talent show: "Amici (voto: 7) non l'ho mai visto. Di X Factor (7) quest'anno ho seguito poche puntate ma nessuno mi ha colpito". In realtà, in passato, Ferro fu ospite di Amici, disse di essere a conoscenza di molte dinamiche della scuola, promise una canzone per qualcuno dei ragazzi (e non ha mai mantenuto l'impegno) e addirittura ospitò Corinne Marchini come corista alla tappa romana del suo tour. Quanto al programma di Raidue il messaggio è chiaro: quest'anno Ferro non sosterrà discograficamente nessuno dei concorrenti.
Questi vivono in tre loft blindatissimi da quasi tre mesi e passano il tempo da una prova musicale all'altra in un megacapannone di via Mecenate, a lato degli studi milanesi dove viene trasmesso il programma. Lo rivela in esclusiva Tv Sorrisi & Canzoni che è riuscito a entrare nelle residenze provvisorie per verificare come vivono i protagonisti giorno dopo giorno il dietro le quinte.
"Siamo in cattività - raccontano i Bastard Sons of Dioniso - Non usciamo quasi mai, ci piazzano pure un guardiano in corridoio la sera per controllarci e ci accompagnano anche in bagno. Anche i giornali sono controllati dalla produzione: se compaiono articoli su X Factor strappano le pagine perchè dicono che non dobbiamo essere influenzati. E poi ci arriva la corrispondenza aperta, già controllata. Così come non ci lasciano i cellulari nè possiamo telefonare". Stessa musica per Jury Magliolo: "L'isolamento? E' dura. Dicono che fuori siamo popolari, ma io non me ne rendo conto: non ho cellulare e non ho riscontri. E' allucinante questa segregazione per dei giovani di 20 anni. Ma tutti questi sacrifici valgono la pena: non credevo alle mie orecchie quando Anastacia mi ha pregato di accompagnarla al piano! Qui dentro si vive solo per la musica". Vista la "bocciatura" di Ferro bisognerà vedere se anche fuori potrà essere lo stesso.
Nei video Tiziano Ferro ad Amici
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail