Festivalbar, Andrea Salvetti boccia la proposta di restyling di Maria De Filippi: "Il programma è mio, non è morto e tornerà più forte di prima"

56%20salvetti.jpg

Nel 2008 l'organizzatore del Festivalbar Andrea Salvetti disse: "Non si farà il Festivalbar 2008 ma non è un addio. La rassegna musicale dell'estate italiana tornerà il prossimo anno. Ci prendiamo una pausa. La prossima edizione farà dimenticare quest'anno di assenza. Ringrazio il direttore di Italia 1, ma il budget non era sufficiente".
Come è noto la scorsa edizione era stata affidata a Teo Mammucari (voto: 6,5) e a Lucilla Agosti (7) ma all'ultimo momento saltò per la mancanza di un numero adeguato di sponsor, evidentemente preoccupati dal drammatico calo di ascolti delle edizioni precedenti (specialmente quelle concomitanti con gli Europei o i Mondiali).
Ora, però, Salvetti vuole difendere con forza il programma inventato dal padre Vittorio e, al Tv Sorrisi & Canzoni, replica a Maria De Filippi (8) che aveva ipotizzato la possibilità di rispolverare la manifestazione affermando: "Credo possa essere una valida alternativa a Sanremo. Ricordo che la serata finale era un evento, poi è morto".
Così Salvetti: "Il Festivalbar è a tutt'oggi un marchio di mia proprietà. Non è in vendita e soprattutto non è morto. Sinceramente non ne so nulla. Ringrazio Maria per aver definito la 'serata finale del Festivalbar' un evento, ma ribadisco che il programma è sempre vivo. Attualmente mi sto occupando della preparazione della trasmissione che dovrebbe andare in onda quest'estate su Italia 1. I motivi per cui l'anno scorso il Festivalbar è saltato ancora non sono stati del tutto spiegati. Lo farò io quando sarà il momento opportuno. Ma, ripeto, è un marchio vincente e quest'anno tornerà più forte di prima". In realtà, se non si modifica profondamente il format (e una conduzione affidata a Maria De Filippi e Paolo Bonolis sarebbe stata salutare), difficilmente gli ascolti e il gradimento del pubblico potranno tornare quelli di un tempo.
  • shares
  • Mail