Anche Adriano Celentano su Sky? Smentito l'ingaggio di Mike Bongiorno, fuori da Mediaset per i bassi ascolti. No della Rai a Maurizio Costanzo

2%20bongiorno%20rai.jpg

A Sky Italia puntano al colpo grosso: Adriano Celentano (voto: 6,5) per l'autunno. E' quanto scrive il quotidiano La Repubblica spiegando che è la stessa Katryn Fink, direttore dei programmi di Sky, una delle donne più potenti della tv, diretta emanazione di Rupert Murdoch, a confermarlo. "Mai dire mai - dice - A chi non piacerebbe. Sky Uno è solo il primo tassello. L'8 aprile nascerà Live dedicato ai concerti. Da fine maggio Sky Uno sarà replicato un'ora dopo su quello che oggi è Sky Show. Altri canali partiranno in luglio: uno per i bambini, un altro di intrattenimento e divulgazione, un altro ancora si occuperà di musica in una chiave inconsueta".
Guerra a Mediaset? "No, non parlerei - sottolinea - di guerra. Noi costruiamo la nostra offerta. Si tratta di normale concorrenza. Manca poco per noi al tetto dei 5 milioni di abbonati. Non so che incremento dia Fiorello (9), ma i tassisti non parlano d'altro: dicono che chi non si è abbonato si abbonerà". Il discorso cambia su Mike Bongiorno (6,5): "Noi non facciamo collezione di figurine tv. Lui è un pezzo importante della storia della tv italiana. E' un numero uno. Ma non ci sono progetti di quiz con il Signor Mike".
La Repubblica svela il motivo per cui non gli è stato rinnovato il contratto con Mediaset, riportando voci raccolte nell'azienda: "Lui voleva rifare una sorta di Rischiatutto in prima serata, magari su Canale 5. Ma gli ultimi suoi show su Rete 4 hanno avuto ascolti minimi. Mediaset deve far quadrare i conti, Mike non centrava più i nostri target, i suoi progetti avrebbero portato a un bagno di sangue. Negli ultimi anni, si era scelto di pagare Bongiorno bene (diversi milioni di euro) ma senza dargli uno show: era il male minore. Parliamoci chiaro: Mike è amato dal pubblico e dalla stampa, fa bene lo spot del vecchino da Fiorello, ma l' appeal pubblicitario dei suoi show è bassissimo".
Sulla vicenda è tornato anche Maurizio Costanzo (6,5) nel corso de L'Arena (5): "Non sapevo che a Mike Bongiorno non era stato rinnovato il contratto. Quello che penso è che con questa storia Fiorello si è fatto ancora più pubblicità rispetto a prima. In queste occasioni chi poco sa presto parla. Sono uscite persone a dire che io avevo detto queste cose perchè ce l'avevo con Sky. Ma non sanno quello che ho fatto per Sky (Stella, ndB), che sto facendo un altro programma dall'inizio di questa stagione (Raccontando, ndB) e che ne sto trattando un altro per la prossima. Non torno in Rai perchè la Rai non mi ha proposto di tornare". Molto probabilmente perchè anche lui non fa più gli ascolti di un tempo.
  • shares
  • Mail