Amici, ecco la terza parte dell'elenco delle proposte dei lettori per modificare il regolamento della trasmissione (dalla commissione ai giudizi)

amici%202.JPG

Avevamo chiesto ai lettori di questo blog: "Volete che cambi il meccanismo di Amici (voto: 7) sia nella prima fase sia in quella del serale? E la commissione va modificata in parte o in toto? Ci si deve rifare ad una esterna? Se sì in quali occasioni?". Tanti i commenti lasciati a margine degli ultimi pezzi e molto ricche di spunti le mail inviate a fabiotraversaATblogosfere.it. Di seguito la terza ed ultima parte della raccolta.
Loredana ---> Ormai da un paio d'anni il programma Amici è andato via via a perdere di credibilità. Troppe polemiche, troppi litigi tra professori, attenti unicamente alla loro visibilità dimenticando l'obiettivo  principale per cui sono stati chiamati: preparare al meglio gli allievi e far sì che il pubblico  da casa, possa decidere chi è meritevole del premio di duecentomila euro, siano essi cantanti o ballerini. Ultimamente si dà troppo spazio alle beghe tra gli insegnanti, con assurde manie di protagonismo. Siamo in parecchi a pensare che la trasmissione, inizialmente nata come Talent Show, sia diventato a tutti gli effetti un Reality. Le mie richieste sono: 1) Selezioni più severe ai casting onde evitare l'ingresso di ragazzi con scarsità tecnica e per niente talentuosi. 2) Un repulisti di gran prte della commissione, che dopo anni di presenza nel programma, si è trovata invischiata in un meccanismo in cui è più importante per loro la vittoria del proprio allievo, sacrificando in questo modo il vero talento, eccezion fatta per lo scorso anno in quanto il pubblico, televotando in massa non lo ha permesso. 3) Regolamento scritto e non modificabile in base alle esigenze di alcuni autori. 4) Commissione esterna super partes, nella fase del serale.
Samanta --->  Seguo Amici da parecchio tempo ma quest'anno non mi entusiasma più: sono un po' delusa delle eliminazioni che sono state fatte... Per me la vicintrice doveva essere Silvia, io vorrei tanto che tutti gli eliminati possano essere ancora votati dal pubblico a casa e venga ripescato il più votato e che per i voti dei maestri venga una commissione da fuori. Vorrei che ci fosse più educazione da parte degli allievi ma soppratutto vorrei tanto rivedere Silvia.
Roberto ---> L'anno scorso scrissi il Real Musical (in www.unmondodiviaggi.net) dopo che, quasi per caso, cominciai a seguire Amici e la vicenda di Cassandra de Rosa che ne mise a nudo le gravi pecche regolamentari. Pensai che la Produzione si fosse resa conto di dover correre ai ripari, essendo a rischio la credibilità del programma, ma quale non fu la mia meraviglia nel constatare che non solo non si era messo mano a un aggiustamento di rotta, bensì si era addirittura clonata una delle pietre dello scandalo. Quando poi, per arroganza o insipienza, ci fu l'intervento maldestro degli autori per portare al serale alcuni alunni mal messi col pubblico, mi convinsi che si stava preparando un'altra "cassandrata". Ho cominciato quindi a seguire l'avventura di Silvia Olari e ne è sortito il racconto "Manchurian Candidates" che ho pubblicato pochi giorni fa nel Club del mio sito www.unmondodiviaggi.net e si può scaricare liberamente. Devo ringraziare il blogger per le puntuali cronache che mi hanno permesso di ricostruire le due vicende (oltre che i video dei Nemici) e, quest'anno, avendo strutturato il racconto sulla base dei "post" di forum e blog, anche diversi "commentatori" del blog che ho ripreso nel libretto. Un vero peccato che la trasmissione sia com'è, perché avendo tanta visibilità presso il pubblico giovanile potrebbe avere ben altra influenza. Avendo "studiato" un po' la trasmissione, posso anche venire incontro alla richiesta di avanzare qualche suggerimento per una "nuova" formula. Strutturerei la trasmissione come due distinte Accademie che si confrontano così dall'inizio. Ciascuna con un proprio corpo insegnante, ciascuna con un suo casting almeno finale. La prima fase, quindi, vedrà prove interne alle due Accademie per il loro rispettivo assestamento e prove fra le due scuole in contemporanea in modo che la perdente "scarichi" un membro. Saranno gli insegnanti delle singole Accademie a giudicare chi deve essere sostituito, mentre sarà una Giuria esterna a indicare due membri della squadra perdente che affronteranno il televoto per chi deve uscire. I numeri dei ragazzi vanno visti con la Produzione. Nella fase serale, la trasmissione non sarà condizionata totalmente dalla Produzione (scelta dei brani, ecc.), ma ciascuna Accademia fisserà le prove da eseguire nella misura di metà di quelle che andranno in onda. Qui interverrà il televoto settimanale di gradimento individuale e l'Accademia perdente perderà un membro. Quale sarà, fatti salvi i primi nella classifica di gradimento, il membro che deve lasciare la competizione spetterà ancora al pubblico fra i due che la Giuria esterna indicherà. A un numero minimo di ragazzi da fissare (otto?) ci sarà una finale a squadre. Seguirà una finale individuale fra i membri dell'Accademia vincente. Per salvare la sfortunata edizione in corso, ammetterei alla finale due-tre elementi secondo le regole attuali (possibilmente facendo uscire da ora gli ultimi della classifica di gradimento) e reinserendo in una semifinale ad hoc uno-due degli esclusi dalla Commissione non essendo gli ultimi della classifica di gradimento (Andreina, Silvia, Adriano). Un altro criterio di reinserimento è la media più alta delle loro classifiche settimanali, magari solo nella fase serale. 
Augem Bufera, Haziel e Ninfa ---> Siamo un gruppo di storiche appassionate di Amici, lo seguiamo fin dalla prima edizione, ed è stato proprio grazie a questo talent-show se ci siamo conosciute. Purtroppo però, in tutti questi anni, abbiamo assistito sempre più amareggiate al lento declino di quel programma che agli inizi tanto ci appassionava, per il suo essere così unico nel panorama della televisione italiana, e nello stesso tempo un valido punto di riferimento per tutti gli amanti dei talenti artistici. Ecco quindi, da parte di chi è stato uno spettatore assiduo per otto edizioni e ricorda bene com'era e com'è adesso, qualche proposta su quello che potrebbe essere fatto:
- selezione degli allievi effettuata dagli insegnanti interni della scuola con la supervisione di membri esterni qualificati.
-  ingresso degli allievi nella scuola solo con il parere positivo della maggioranza dei membri della commissione. Nell'eventualità di casi dubbi il membro esterno potrà essere chiamato a decidere.
- eliminazione della categoria "recitazione".
- sfide esterne limitate solo alla prima parte del programma, per evitare di fare entrare ragazzi troppo avanti e dargli quindi una visibilità troppo limitata.
- possibilità per lo sfidante esterno di scegliere chi sfidare, come avveniva nelle prime edizioni, con la possibilità di avere una giustificazione motivata e di passare la sfida ad una "riserva".
- eliminazione delle squadre (sole/luna) nella fase del pomeridiano; i ragazzi devono avere la possibilità di lavorare tutti insieme e di mostrare le loro capacità, magari collaborando con gli insegnanti nella scelta delle esibizioni, proponendo arrangiamenti per le canzoni, coreografie, allestendo musical e prove corali.
- presenza di insegnanti esterni che proporranno degli stage agli allievi su varie materie e discipline e richiederanno poi, alla fine dello stage, una prova per dimostrare l'apprendimento e spiegare il lavoro fatto.
- televoto gratuito, sulla scia di quello che da sempre accade in format simili come So you think you can dance e American Idol.
- nella fase serale ballottaggio per l'uscita dell'allievo della squadra perdente fra gli ultimi due allievi presenti in classifica in quella squadra. Si sfideranno ulteriormente di fronte alla commissione in un cavallo di battaglia e questa, dopo essersi riunita, dovrà decidere chi tenere e chi mandare a casa e spiegare le motivazioni. All'interno della commissione dovrà sempre essere presente un membro esterno che sarà tenuto ad esprimere il suo giudizio durante la puntata e il suo voto nel ballottaggio.
- assegnazione delle prove per il serale decise dai componenti delle squadre ed elencate in ordine di preferenza. Le prime tre prove indicate dai ragazzi dovranno sempre uscire, le altre saranno a discrezione della commissione, l'ultima dovrà essere scelta a caso fra quelle rimaste.
- presenza di un regolamento pubblico, chiaro e visibile a tutti.
- pensionamento di alcuni membri della commissione che, a conti fatti, non si sono negli ultimi anni dimostrati professionalmente all'altezza.
QUALE TRA QUELLE RIPORTATE IN QUESTO POST TI CONVINCE DI PIU'? Dì LA TUA IN AREA-COMMENTI. RINGRAZIO TUTTI PER AVER ADERITO CON ENTUSIASMO E SPIRITO PROPOSITIVO A QUEST'INIZIATIVA! 
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail