Amici, ecco la seconda parte dell'elenco delle proposte dei lettori per modificare il regolamento della trasmissione (dalla commissione ai giudizi)

amici%205.JPG

Avevamo chiesto ai lettori di questo blog: "Volete che cambi il meccanismo di Amici (voto: 7) sia nella prima fase sia in quella del serale? E la commissione va modificata in parte o in toto? Ci si deve rifare ad una esterna? Se sì in quali occasioni?". Tanti i commenti lasciati a margine degli ultimi pezzi e molto ricche di spunti le mail inviate a fabiotraversaATblogosfere.it. Di seguito la seconda parte della raccolta.
Gabriele ---> Innanzitutto, il programma dovrebbe durare di più, dai primi di ottobre (massimo) ad almeno la metà di aprile: i ragazzi avrebbero il tempo di apprendere di più e fare ameno 6 mesi di lezioni. Il primo mese dovrebbe essere dedicato ad una preparazione didattica finalzzata anche al contesto del programma (prendere confidenza con i tempi di preparazione in caso di sfida, adeguarsi anche, perchè no, alla politica degli insegnanti, ecc.) Dopo il primo mese (così come quest'anno c'è stata la farsa dello "scrutinio del primo mese") passare alle interrogazioni, così come si fa a scuola; ad ogni diretta del sabato o domenica se ci sarà ancora, gli insegnanti possono chiamare in esame qualunque allievo e sottoporlo ad interrogazione (che in sintesi sarebbe un'esibizione) con relativo voto. Nel contempo si darebbe il via alle sfide con chi viene da fuori, ovviamente giudicate da un commissario esterno. La classifica di gradimento potrebbe rimanere, ma semplicemente come elemento indicatore dell'andazzo del pubblico, oppure per mettere in sfida l'ultimo di ogni categoria. A ridosso del serale sarebbe necessario un bel giro di vite: fuori coloro che hanno preso votazioni scarse nelle interrogazioni e nuovamente un nuovo esame di sbarramento e nel caso fosse necessario arrivare al serale con un numero ben definito di allievi, allora si ricorrerà alla classifica, ovvero gli ultimi fuori. Fase serale: addio squadre e nuovamente sfide singole (lo capiranno mai?), con un'inversione di tendenza, cioè, la puntata si dovrebbe aprire con le esibizioni di chi non è in sfida e poi dare il via ala sfida stessa con i due in ballo. Per creare un compromesso con il pubblico, la sfida dovrebbe svolgersi tra l'ultimo in classifica e un altro allievo scelto dallo sfidante stesso, magari tra una rosa di candidati proposta dalla commissione. A prescindere dalle categorie degli sfidanti, ogni allievo dovrebbe cimentarsi in tutte le materie almeno nel serale. Si arriverebbe così felici e contenti alla finale. Aggiungo altre considerazioni di carattere generale: ad ogni violazione delle più comuni norme di civiltà, espulsione immediata, al bando turpiloqui, offese, congiure e pettegolezzi. Con una commissione interna che non caldeggia nessuno non sarebbe necessaria una commissione esterna. Le riunioni della commissione in caso di esami di sbarramento dovrebbero essere visibili a tutti. Aboliti i videobox e gli rvm aizzapopolo (che sarebbero comunque inutili senza divisione in squadre). Insomma, magari questa mia ipotesi andrebbe rivista, ma mi sembra perlomeno logica. Capitolo commissione. Da tenere a costo della morte: Luca Jurman, Alessandra Celentano, Fioretta Mari, Beppe Vessicchio, Steve La Chance, Mauro Astolfi. In forse: Maura Paparo, Fabrizio Palma, Patrick Rossi Gastaldi. Da eliminare: Grazia Di Michele, Gabriella Scalise (e un po' mi spiace), Garrison Rochelle.
Ely79 ---> Sinceramente credo che arrivati a questo punto della trasmissione cambiare la commissione sia ormai inutile perchè chi si potrebbe mettere? Ormai la gente guarda da casa il programma. Si è fatta un'idea... Avrebbero dovuto farlo all'inizio del serale... tenere pure le divisione a suadre e tutto quanto, avrei cambiato la commissione per il serale. Bisognerebbe scegliere fra persone competenti e formare una giuria e dare a loro la possibilità del salvo-non salvo, ma che non abbiano tutti la stessa percentuale di voto. Nel senso che in ballo varrà di più la votazione per gli esperti in i ballo che le altre 2 sezioni e per il canto avranno maggior influenza gli esperti in canto e recitazione. Anche per le votazioni... sia un 50% dato dal pubblico, un 50% da una giuria competente e poi metterei il ripescaggio come c'è anche a Sanremo... non so a che punto del programma però... magari a metà. Gli insegnanti li terrei solo come preparatori nella fase serale. Mi piacerebbe molto ritornare a vedere i cantanti ballare e i ballerini cantare... e recitare... sennò a cosa servono i mesi precedenti al serale? Come dicono tanti, un REGOLAMENTO chiaro e preciso senza possibilità di magheggi sarebbe comunque già un passo avanti contro l'irregolarità del programma.
Francesca --->  La trasmissione non mi piace più e ha perso ai miei occhi molta credibilità.scrivo perchè nella trasmissione ho creduto (anche se mai votato) l'ho seguita dalla nascita perchè credo in Maria De Filippi (sbaglio forse?) e perchè spero davvero che queste nostre mail possano essere lette da chi questa trasmissione la fa e, oso dire, l'ha rovinata. Per punti scrivo quello che penso e che mi viene in mente sperando di non dimenticare nulla.
1. Innanzitutto quello che noi telespettatori chiediamo a gran voce è un regolamento scritto sin da settembre, chiaro e che non venga cambiato come cambia il vento a seconda delle occasioni (resta la possibilità di cambiare alcune minuzie della trasmissione al fine di renderla più piacevole-nel caso di quest'anno i cambiamenti dei contenuti della puntata del sabato che inizialmente erano penosi o la decisione di rendere la domenica una diretta).
2. la scelta dei ragazzi deve essere fatta su basi artistiche vere e non presunti miglioramenti in corso d'opera del ragazzo... ragazzi come Domenico o Daniela (fautori fin da subito di polemiche quindi innalzamento dello share) o Francesca (ragazza bionda molto carina ma assolutamente incapace voluta da Garrison solo per il suo bel visino) non devono più essere fatti entrare... bisogna puntare sulla qualità come ai tempi di Anbeta, Leon e Giulia Ottonello o Antonino... ultimamente i talenti veri nella scuola si contano sulle dita della mano e due di questi (bistrattati da tutti o quasi nei loro anni) sono stati presenti nelle ultime due puntate in diretta di amici (Marco Carta mercoledì e Karima Ammar domenica).
3. i meccanismi del televoto devono essere resi più chiari; con questo intendo che mai più deve esserci una interruzione del voto improvvisa etc... sempre dichiara fino a quale giorno si potrà votare per evitare cose come la chiusura del televoto dell'anno scorso (quando uscì Cristina) che mi aveva fatto molto arrabbiare.
3. la commissione VA rinnovata con persone serie e competenti... e con quest'ultima cosa mi riferisco in particolare a Grazia Di Michele che, e mi dispiace dirlo, in molti anni ha dimostrato la sua poca obiettività e a mio parere poca competenza, e Garrison che per quanto simpatico ormai è alla frutta... Maura è anche lei al termine della sua esperienza, troppo frustrata dalla poca importanza nel programma deve essere rimpiazzata con qualuno di nuovo e fresco... terrei la Celentano perchè sa scegliere i talenti veri togliendole però la possibilità di fare troppe polemiche, Patrick che mi è sembrato abbastanza obiettivo in questi ultimi tempi, Astolfi e Steve che lavorano alla fine bene e fanno poche polemiche e Vessicchio sperando che si riprenda dalle ultime defiance... un punto interrogativo è Jurman: chiaro nel suo pensiero spesso (non sempre mettili questi 4 a Mario!!!) e professionale è però troppo polemico anche lui (a volte giustamente però... vedremo). Un altro punto su Gabriella che in un programma più di insegnamento e meno di competizione tra prof come vedrei Amici l'anno prossimo potrebbe fare molto meglio di quest'anno... via tutti gli altri, compresa la delusione Mari...
4. prima fase scolastica: io NON dividerei più le squadre ma farei fare delle belle esibizioni ai ragazzi, mi piaceva molto per esempio il fatto che qualche anno fa nelle fasi più tardive della prima fase, creassero il musical loro compresi cori e balletti ..più possibilità di sfide esterne (anche se i bravi dovrebbero essere già dentro) e possibilità di UNA giustificazione come ai tempi di Anbeta... lo sfidante possa decidere lo sfidato a patto che poi OGNI ragazzo faccia almeno una sfida nel corso dell'anno (NON come quest'anno che qualcuno non ne ha fatta nessuna) criteri di sfidabilità chiari, non come quest'anno con l'entrata di Jennifer e sfida con Daniele.
5. i commissari esterni competenti non devono essere legati al programma e non devono essere sempre gli stessi nomi, più varietà quindi imparzialità... se un commissario giudica un ragazzo non deve poi giudicarlo una seconda volta (caso Daniele quest'anno).
6. un ragazzo fuori da Amici è fuori (vedi Andreina) il regolamento VA rispettato, ne va della credibilità, già vacillante, del programma.
7. la scuola è scuola, ci devono essere voti interrogazioni etc... i ragazzi qualcosa lo devono apprendere..sì a Vessicchio come insegnante di teoria musicale, è molto importante... oltre ai voti che devono incidere sul proseguimento nel programma in TUTTE le materie (un cantante deve essere interrogato anche solo sulla teoria della danza e dizione etc) ci vogliono esami di sbarramento SERI ogni tot che mandino a casa chi non regge i tutte le materie (a meno che non eccelli nella sua, ma eccellere vuol dire eccellere!!)... esame anche all'ultimo in classifica se lo è per 3 settimane consecutive (non mandare via il ragazzo però!!).
8. fase serale: io rifarei la selezione di chi arriva o no al serale la sera stessa della prima puntata come anni fa, magari sempre con il bollino rosso o verde; il numero di partecipanti alla fase serale deve essere chiaro sin dall'autunno per evitare equivoci, come anche il numero di quelli che saranno in finale... eccetto in caso di variazioni di palinsesto indipendenti dalla trasmissione.
9. assolutamente BASTA divisioni a squadre!!!! sfide SINGOLE l'uno contro l'alto su TUTTO, i ragazzi anche se faranno i cantanti devono fare tutto... il meccanismo di scelta non saprei dovrei rivedere gli anni passati, cmq un metodo che sia abbastanza dipendente dalla classifica (per esempio non mi piaceva l'anno in cui i ragazzi stessi votavano-quello di Rossella mi sembra, quello in cui sono nate le prime squadre, maschi contro femmine). I ragazzi che sono in sfida possono stare in casetta isolati come nell'anno di Sabrina Ghio e magari ricevere le visite degli amici e le sorprese etc... con le sfide singole non ci saranno più i problemi della commissione parziale che tanto invece di tutelare i talenti li caccia per i suoi scopi (vedi Silvia). Anzi su Silvia un appunto agli insegnanti di danza: se aveste scelto più talenti invece di quelle ciofeche (passatemi il termine) di Domenico & C. a quest'ora non dovreste salvare con le unghie l'unica mediocre ballerina rimasta... quindi magari si facessero un esame di coscienza invece di mandare via Silvia!!! A questo punto mi sembra di aver scritto tutto... ribadisco la necessità di regole, commissione nuova e sfide singole al serale per dar aria ad un programma che l'anno scorso è rinato solo grazie ad un nome, quello di Marco Carta... tolto lui tutte le debolezze sono finalmente uscite allo scoperto... debolezze che ormai arrivano dal logoramento del sistema e delle polemiche sterili, sempre uguali a loro stesse presenti da 3-4 anni a questa parte... Ah ultima cosa... basta litigate fra prof e tra ragazzi, si invece al PUBBLICO PARLANTE!!! Anche se incompetente è bello da sentire e soprattutto VERO non montato ad arte!!!
Anna ---> Durante la scuola: - nuovi ingressi per nuovi alunni dalla 4 puntata di domenica in poi, ultima almeno un mese prima dell'inizio del serale non oltre. - squadre ok - commissione formata dai prof che insegnano che giudicano le esibizioni con voti che partono dall' 1 al 9 max, validi i 1/2 voti - ok alla classifica di gradimento - no cavolate varie per incitare al voto - no alle magliette inutili per il serale - commissione che può decidere il salvataggio di almeno 1 o 2 ragazzo/i penalizzati dalla classifica ma che effettivamente si meritano il serale - scrutini a 1/2 corso, esame finale per tutti. Fase serale. Allora io l'organizzazione a squadre non la trovo pessima, forse anche perchè non seguivo Amici quando c'erano le sfide singole. Quindi non ho ben presente come era allora. Troverei anche vergognoso da parte di un cantante doversi esibire in danza: ci sono pochi cantanti degnamente capaci di sostenere un'esibizione in danza (ricordando gli anni passati Karima era sì decente, forse e dico forse anche Federico, ma Manuel? ottimo cantante ma in danza come avrebbe potuto fare qualcosa? e l'anno scorso chi c'era che avrebbe potuto degnamente sostenere una e l'altra materia? già non trovano cantanti o ballerini degni di questo nome al 100% come possono trovarne più decenti in ambedue le materie?) e lo stesso per i ballerini quest'anno ce ne è solo uno che potrebbe danzare ed anche cantare. E poi la divisione a squadre rende anche più partecipi tutti confronto ad esibizioni singole. Per quanto riguarda il serale ok per la classifica ma per quanto riguarda i salvati dalla classifica ovverosia la posizione verde ne lascerei solo 2 dalla prima puntata alla terzultima e solo una nella semifinale. La commissione assolutamente esterna formata da - per il canto esperti direttamente nominati dalle migliori case discografiche - per la danza solo esperti ballerini: uno di danza classica, uno di hip hop, uno di jazz, uno di moderna ecc - per la recitazione solo attori o esperti in materia - il numero dei votanti devono essere uguali sia per la categoria cantanti che per la categoria danza - voti dichiarati (no bigliettini anonimi) - possibilmente cambiare spesso i votanti della commissione - assolutamente no voto ai professori che fanno lezione ai ragazzi, quelli devono solo insegnare. - voto a Platinette (che non è così stupido come in molti pensano)  - canzoni e balli scelti dai prof che tutti gli alunni devono preparare e scelta del ragazzo che si dovrà esibire direttamente dalla commissione formata da commissari esterni. Per quanto riguarda i prof io li lascerei tutti, Steve compreso che nessuno ormai nomina neppure più. Sarebbe una mancanza molto importante ed un gran Signore che con i ragazzi ha sempre avuto un occhio di riguardo, e coreograzie stupende come le sue è difficile trovarle. Lascerei pure la Di Michele, tanto l'anno prossimo la Scalise farà la fine di Palma ovverosia inizierà giustamente a pensare con la propria testa. Penso e spero di aver detto tutto. Siamo troppo affezionati ad Amici nonostante tutto, eliminazioni di veri talenti, vincite di personcine che alla fine non possono far altro che il musical di Costanzo, litigate varie dei prof, noi passiam oltre a tutto ma... nonostante tutto ci piace.
Luna ---> Tre mesi di «preparazione» e due mesi di serale non fanno di Amici una vera e propria scuola di formazione artistica. Poiché le esibizioni del serale  sono di un  livello qualitativo e tecnico elevato, non ci si può più permettere di prendere ai provini dei dilettanti  che non abbiano mai seguito corsi di recitazione, preso lezioni di canto e frequentato scuole di danza degne di questo nome. Ci sono altre trasmissioni dedicate a coloro che per qualche minuto sognano di essere un artista. Come dice la nostra cara Celentano: "Sognare é bello... ma poi bisogna svegliarsi"! Uno spettatore che assiste ad uno spettacolo di varietà in prima serata in televisione pretende un certo livello di qualità, con esibizioni fuori dalla mediocrità. Il mediocre lo si può trovare negli spettacoli parrocchiali o in qualche centro di animazione dove tutti possono fare tutto in modo amatoriale. Amici nella sua formula attuale non può più permettersi di reclutare giovani artisti che non siano già in possesso di una solida base artistica e tecnica. Mi dispiace dirlo ma purtroppo gli artisti reclutati ultimamente non assicurano un buon livello di esibizione. Se a questo aggiungiamo vari meccanismi di spettacolo che mirano solo all'audience allora il declino della trasmissione é inevitabile. Premesso questo,  mi piacerebbe che ad Amici le cose funzionassero così:
1) Canto: ai provini devono arrivare ragazzi con un livello tecnico-vocale alto. I tre mesi di scuola serviranno solo a perfezionarsi, ad apprendere a stare sul palco ed ad affrontare le telecamere. Siccome in palio c'é la registrazione di un disco é chiaro che le cose diventano serie. Di conseguenza anche la selezione deve essere seria.
2) Danza: Anche qui la selezione dovrà avvenire tra ragazzi che abbiano una formazione seria, tra diplomati di vere scuole di danza. Durante i tre mesi insieme ai coreografi di Amici dovranno prendere dimestichezza con i vari stili e perfezionarsi in elementi tecnici di alto livello. Durante il serale dovranno assicurare uno spettacolo degno di essere guardato. Il pubblico dovrà ammirarli e non sentirsi in imbarazzo per delle performances insufficienti. Anche qui ci potrebbe essere un contratto lavorativo in palio con qualche compagnia.
3) Recitazione: Per riabilitare questa categoria bisognerebbe chiedere a dei ragazzi che escono da ottime scuole di recitazione di partecipare e di esibirsi nel presentare produzioni classiche, contemporanee o anche di scrivere i propri pezzi. Amici dovrà essere una sorta di laboratorio-vetrina che permetterebbe loro di dimostrare quello che sanno fare. Solo così la categoria recitazione potrebbe suscitare entusiasmo e appassionare i telespettatori.
4) Regolamento: Regole vere, scritte e che non siano interpretate alla giornata. Programma più serio.
Secondo me solo puntando alla qualità, Amici potrebbe diventare un vero talent show, il trampolino di lancio di tanti giovani che frequentano accademie e serie scuole di recitazione, accademie e scuole di ballo degne di questo nome, conservatori di musica e vere scuole di canto. I veri talenti, cioé coloro che si preparano seriamente per entrare nel mondo dello spettacolo, oggi snobbano Amici, in quanto lo considerano un programma  in cui il talento é calpestato, immolato di fronte agli interessi televisivi.  E' un vero peccato. Privilegiando la qualità Amici potrebbe far ricredere questi ragazzi e far si che essi guardino a questo programma come ad una vera possibilità per concretizzare i propri sogni. Maggiore qualità, pubblico più contento. Pubblico soddisfatto, telespettatori più numerosi.    
GIOVEDì IN QUESTO BLOG LA TERZA PARTE DELLE PROPOSTE. QUALE TRA QUELLE RIPORTATE IN QUESTO POST TI CONVINCE DI PIU'? Dì LA TUA IN AREA-COMMENTI. 
  • shares
  • Mail