Il Commissario Montalbano, quattro nuovi episodi su Raiuno tra inchieste e donne che fanno breccia nel cuore di Salvo

montalbano%20nuovi%20episodi.gif

Domenica 2, lunedì 3, 10 e 17 novembre: gli appassionati de Il Commissario Montalbano (voto: 8) si segnino queste date corrispondenti a quattro nuovi episodi della serie (La vampa d'agosto, Le ali della sfinge, La pista di sabbia e La luna di carta), in onda in prima serata su Raiuno dopo tre anni di assenza e di numerose repliche.
Un totale di 18 film. "Il regista è sempre lo stesso", ha scherzato in conferenza Alberto Sironi. "In qualche modo si può parlare di osmosi creativa - ha sottolineato Tinni Andreatta, capostruttura Rai Fiction - i romanzi di Andrea Camilleri, dopo il film, si sono ispirati all'interpretazione di Luca Zingaretti (8) e alla regia di Sironi". Sironi ha dichiarato che il commissario Montalbano non esisterebbe in tv senza Zingaretti: "Camilleri ha detto: 'ormai io scrivo e penso a te', riferendosi a Zingaretti", ha commentato Sironi.   
"Tre anni fa dissi che non avrei più interpretato il commissario. Quando uno dice delle stupidaggini poi deve avere il coraggio di dire 'ho sbagliato' - ha spiegato Luca Zingaretti - In questi tre anni, mentre ero impegnato in altri progetti, il commissario mi è mancato, mi mancava la troupe, i racconti di Camilleri, il ristorante che ci apriva anche se era chiuso durante l'inverno, il contadino che veniva sul set alle 10,30 a portarci la ricotta calda, Ragusa. Adoro Montalbano: se fosse un uomo in carne ed ossa mi piacerebbe essere suo discepolo, cerco di assomigliargli in molte cose. Mi mancava questo personaggio in continuo divenire, che per me è diventato una sorta di amico. Rifare Montalbano significava dover soddisfare l'aspettativa del pubblico, e non nascondo che ho avuto paura di deluderla". 
Il filo conduttore è ancora una volta dipanato dalle inchieste giudiziarie, talvolta raccapriccianti, sempre intricate, non senza sorprese, che il commissario deve risolvere, ma stavolta le donne si prendono la scena, impongono la loro bellezza prepotente e il loro fascino irresistibile a un Salvo Montalbano dal carattere duro, un tantino spigoloso, tutt'altro che donnaiolo, che ne resta turbato, ma che alla fine, essendo anche entrato in crisi il rapporto con l'eterna fidanzata Livia, non rifiuta di lasciarsi sedurre. Ecco perciò che nel cast tornano i nomi degli episodi precedenti, da Katharina Bohm, nel ruolo di Livia, a Cesare Bocci (Mimì Augello), a Peppino Mazzotta (Fazio), Angelo Russo (Catarella), Davide Lo Verde (Galluzzo) e gli altri della squadra, ma si inseriscono in primo piano quelli delle donne fatali: Serena Rossi che è Adriana ne La vampa d'agosto, Mandala Tayde che è Rachele ne La pista di sabbia, e Pia Lanciotti (Michela), Antonia Liskova (Elena) e Francesca Chillemi (Teresa) ne La luna di carta.  
Per tutti i quattordici film precedenti si sono registrati ascolti da record. Picchi per Gli arancini di Montalbano con 9 milioni 892 mila telespettatori e Il gatto e il cardellino con 9 milioni 795 mila. L'ultimo trasmesso, Il gioco delle tre carte, ha catturato 8 milioni 850 mila appassionati. I Montalbano sono stati ritrasmessi più e più volte, realizzando anche in replica ascolti elevatissimi. I quattro riproposti all'inizio di quest'anno - Par condicio, Il giro di boa, Tocco d'artista e Il senso del tatto - hanno ottenuto in media circa 6 milioni di telespettatori. Ora ci si attende un nuovo "botto", che potrebbe comportare lo spostamento al martedì de L'isola dei famosi (7).
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO