Benvenuti a tavola, ultima puntata: Carlo e Paolo saranno perdonati dalle mogli? Rassegna stampa

Scritto da: -

Ecco le anticipazioni sulla trama del finale della fiction, in onda giovedì 31 maggio in prima serata su Canale 5. Analisi di Grasso, Dipollina, Comazzi, Poggialini e Carini.

benvenuti a tavola-cast.jpg Giovedì 31 maggio alle 21.20 su Canale 5 l’ottava e ultima puntata di Benvenuti a tavola (voto: 6,5) con Fabrizio Bentivoglio (8) e Giorgio Tirabassi (8). Già confermata la seconda serie in cui si darà ancora più spazio alla preparazione delle ricette.

SPOILER Carlo scopre che Mascherpa non solo corteggia sua moglie Elisabetta ma sta anche per soffiargli il posto al ristorante Meneghino. Intanto Veronica chiede ad Anna di perdonare Paolo. Carlo e Paolo convincono Cecio a invitare le rispettive mogli al suo matrimonio. Lì cercheranno di riconquistarle chiedendo perdono e cucinando i loro piatti preferiti.

RASSEGNA STAMPA Aldo Grasso sul Corriere della Sera: “Benvenuti a Tavola. Nord Vs Sud ha come protagoniste due famiglie di ristoratori. Entrambe si trovano a dover aprire il proprio ristorante uno di fronte all’altro, in una via del centro di una Milano solare, colorata, fiabesca. La famiglia Conforti, lombarda, si rivolge a una clientela pretenziosa. La famiglia Perrone, proveniente dal Cilento, apre invece un ristorante più semplice, che ai gusti sofisticati del rivale preferisce una cucina più tradizionale. Prodotta da Taodue e da Wildside, diretta da Francesco Micciché, la fiction segue volutamente i canoni della commedia, lavorando sui luoghi comuni della ristorazione, sulle contrapposizioni e sugli scherzi. Ovviamente, il tutto si regge sulla bravura di Bentivoglio e Tirabassi”.

Antonio Dipollina su Repubblica: “Il cuoco del sud si trasferisce con famiglia a Milano e si ritrova a fronteggiare il cuoco del nord. Ricorda nulla? Del filone Benvenuti al Sud (e al Nord) non si butta via niente e quindi nasce Benvenuti a tavola. I due chef sono di buona levatura e pronti a farsi carico delle tematiche - quelle, sud-nord e tutti buoni eccetera. Per quanto nella serie - che ha anche la parte giovanile coi figli, a base di cesaronismo - venga magnificata la distanza zero e il no-additivi, la fiction è perfettamente ogm, abbinando a viva forza il successone dei Benvenuti al tema culinario che impazza ovunque. Alla fine ci sono anche le ricette e il televoto per il pubblico (c’è grossa crisi)”.

Alessandra Comazzi su La Stampa: “Concezioni sulla cucina e sulla vita si alternano, confermando la tesi della cucina metafora della vita. Intorno le figurine animano un presepe fatto di rivalità alla Cesaroni. Buona interpretazione, Bentivoglio ispirato”.

Mirella Poggialini su Avvenire: “Vicende ampiamente prevedibili, incontri e scontri d’obbligo nella convivenza dei due locali nella stessa piazzetta, e se i due protagonisti si misurano con elegante agilità, le caratterizzazioni risultano ovvie e i temi inevitabili - la gara culinaria e la difesa dei prodotti d’origine, i clienti contesi e i dispetti reciproci - come in una replica di situazioni già mille volte viste nella commedia all’italiana. Una volta di più si coglie la debolezza di sceneggiature che citano più che inventare, che non osano il rischio della sorpresa e si adagiano in comode trascrizioni. Il che giova a un certa parte di spettatori che cercano riposante conforto, ma nega al prodotto l’originalità che i protagonisti potrebbero offrire in una ventata di freschezza”.

Stefania Carini su Europa: “Annegare negli stereotipi. E intanto creare una fiction che vuole essere anche show di cucina. È questa la strana miscela di Benvenuti a tavola, prodotta dalla Taodue di Pietro Valsecchi. Si tratta di una commedia familiare pullulante di luoghi comuni da far rabbrividire, ma forse in realtà è un’astuta nuova forma di intrattenimento, e magari di product placement. Forse Benvenuti a tavola vuole essere altro, uno show di cucina. Così si cerca di dare risalto alla preparazione dei piatti, anche se certi zoom sui pomodori fanno rimpiangere la Clerici. Così, attraverso l’escamotage di un sito web visionato da Bentivoglio, si inseriscono ricette di altri chef nella narrazione (omaggio? Product placement?). Così, a fine puntata, Tirabassi e Bentivoglio mostrano la preparazione di due diverse ricette che il pubblico deve votare, in palio cesti di prelibatezze. Certo, questo è un modo per esplorare tutte le potenzialità della fiction. E però, ci chiediamo se Benvenuti a tavola non sia anche un modo per testare la capacità della Taodue di creare nuovi programmi al di là delle serie tv”.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi Foto della serie con Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi

LINK UTILI
Benvenuti a tavola Nord vs Sud, giovedì su Canale 5 serie con Giorgio Tirabassi-Fabrizio Bentivoglio

Antonella Clerici, la figlia degenere di Veronelli

Benedetta Parodi raccomandata: Guerrino Consiglia unica vera star della cucina italiana

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Realityshow.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainment di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano