Reazione a catena, Pino Insegno conduce il quiz estivo di Raiuno in onda tutti i giorni alle 18.50: "Grazie, Pupo. Spero di battere Barbara D'Urso"

Scritto da: -

reazione%20a%20catena%20grande%20raiuno.jpg

Da lunedì 21 giugno Pino Insegno (voto: 5) prende il posto di Pupo (5) alla guida di Reazione a catena , il game show estivo di Raiuno, in onda tutti i giorni dalle ore 18.50, con la regia del redivivo (bentornato!) Jocelyn. Due squadre, formate da 3 giocatori ciascuna, si sfideranno in una serie di prove in cui metteranno alla prova la loro capacità di sintesi logica nell'indovinare delle parole e formare, completare e ordinare "catene" di parole. I 3 giocatori di ciascuna squadra saranno collegati fra loro da un legame di parentela, di amicizia o di affinità.
Il game show si dividerà in due parti. I giochi della prima parte: "Caccia alla parola", dove ciascun componente della squadra dovrà cercare di indovinare una parola nascosta che sarà composta lettera per lettera; la "Catena musicale", in cui, oltre a cercare di completare una sequenza di 7 parole, i concorrenti dovranno individuare una canzone che si comporrà mano a mano che si procederà nella formazione della catena; "Quando, dove, come e perché" dove i giocatori dovranno riuscire ad indovinare a cosa si riferiscono 4 affermazioni, che raccontano il "quando" il "dove", il "come" ed il "perché" di una persona, di un evento, di un oggetto o altro; "una tira l'altra" nel quale i partecipanti dovranno completare una sequenza di sette parole legate tra loro da un'associazione e che si compongono una lettera alla volta.
Al termine di questi 4 giochi le squadre si affronteranno nell'"intesa vincente", uno scontro diretto per stabilire chi di loro sarà il campione. Si dovrà far indovinare ad un componente della squadra una parola suggerita dagli altri due formulando una domanda in maniera alternata, ovvero una parola per uno, la cui risposta è la parola da indovinare. La squadra che nel tempo stabilito riuscirà ad indovinare il maggior numero di parole vincerà e, con il suo montepremi accumulato, andrà al gioco finale. Il gioco finale sarà la "reazione a catena" vera e propria. I componenti della squadra dovranno, uno alla volta e senza la possibilità di essere aiutati dagli altri, cercare di trovare la parola che collega due parole date, a partire solo dalla lettera iniziale. In caso di difficoltà potranno utilizzare due jolly per aggiungere una lettera e passare la mano ad un compagno, ma in caso di errore il loro montepremi verrà dimezzato. Giunti al termine di questa parte della catena dovranno indovinare, questa volta tutti insieme, un'"ultima parola" in cui, per vincere quanto accumulato, bisognerà trovare l'ultima parola della catena, conoscendo le prime due lettere e l'ultima, con la possibilità di chiedere come aiuto, a prezzo di metà del montepremi, anche il cosiddetto "terzo elemento". La vincita massima possibile è di 175.000 euro circa.
"Ho detto grazie a Pupo - spiega Insegno a Di Più Tv - perchè ha portato al successo questo programma e adesso arrivo al timone di una nave ben avviata. Per un attore cimentarsi nella conduzione di un quiz televisivo è più difficile di quello che si possa pensare. Noi scegliamo di fare questo mestiere per stare al centro dell'azione, in mezzo al palcoscenico. Quando invece si presenta un gioco bisogna farsi da parte e lasciare che i protagonisti siano i concorrenti e la loro sfida. Ce la metterò tutta per battere Barbara D'Urso e il suo A gentile richiesta (che, intanto, ha eliminato nella parte finale l'inguardabile gioco L'apparenza inganna, ndB)".
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!