Ascolti tv, Giletti: "L'Arena funziona". La De Filippi: "Peccato per Il ballo delle debuttanti, Amici fa ben sperare". Contenta la Perego

Scritto da: -

l%27arena%20amici.JPG

Oltre 4 milioni di spettatori tra le 14 e le 14.50 hanno scelto domenica di sentir parlare di "fannulloni" e pubblico impiego, facendo ottenere alla prima fascia di Domenica In (voto: 6) - al suo esordio stagionale - il 24 per cento di share contro il 23 per cento, e poco più di tre milioni di audience, per Amici (8). Il responsabile della Funzione pubblica Renato Brunetta è andato meglio anche del presidente del Senato Renato Schifani che più tardi sempre a Domenica In, intervistato da Monica Setta (6), ha ottenuto uno share del 14 per cento.
Soddisfatto il conduttore del programma di Raiuno. "Il lavoro paga, LArena da sempre funziona - commenta a Il Velino Massimo Giletti (6) - ed è una significativa vittoria del gruppo. Ma il campionato è molto lungo e io bandisco i trionfalismi che non mi appartengono", ci tiene a precisare. E sulle polemiche nate per la presenza in televisione, domenica pomeriggio, oltre che di Brunetta e Schifani anche di Maria Stella Gelmini, ospite di Questa Domenica (6) su Canale 5, Giletti non ha dubbi: "Oggi i politici sono le vere star della tv. È il terzo anno che conduco L'Arena e, trattando l'attualità, anch'io ospito i politici. Come potrei non farlo? Quello dei fannulloni è stato il tema dell'estate, come non intervistare Brunetta?". Finora poi, sottolinea, "nessuno si è mai lamentato dell'Arena perché siamo attenti e garanti del rispetto delle diverse posizioni". A proposito Giletti ricorda la presenza in studio di Carlo Podda (Cgil) e Giovanni Favarin (Cisl): "Io avevo con me i rappresentanti sindacali, un contraltare più che giusto e doveroso".
Maria De Filippi (8), invece, parla all'Ansa. Sul flop de Il ballo delle debuttanti (6): "E' la logica della tv commerciale, non c'è amarezza. Bisogna sempre provare a fare altri programmi e se i dati non sono confortanti, per quanto in parte spiegabili con la difficile collocazione, bisogna agire di conseguenza". Amici, battuto dall'Arena di Giletti, ma vincente nettamente sul totale sia di Raiuno che di Raidue, "ha avuto un risultato incoraggiante, che fa ben sperare". Per la De Filippi Canale 5 "ha margini per recuperare le cose che non sono andate bene. Crimini bianchi, una fiction che a me è piaciuta molto, non ha incontrato il favore del pubblico e certo la programmazione fiction andrà migliorando. Zelig e C'è posta per te vanno bene e ora arriva anche Paperissima che è un programma forte ma che dovrà vedersela con il fenomeno I migliori anni".
Paola Perego (6,5), intervistata da Silvia Toffanin su R101, dice: "Sono soddisfatta della prima puntata di Questa Domenica. Gli ascolti sono stati molto buoni, anche se le prime puntate servono anche come prova. Vanno sistemate alcune cose, però direi che il risultato è assolutamente soddisfacente. Le critiche di volgarità che ci hanno mosso l'anno scorso erano in parte immotivate. In sei ore di programma ci poteva stare l'ospite che alza troppo i toni durante una discussione e ci sta anche il momento leggero di intrattenimento e di spettacolo. Quest'anno ci è stato chiesto di fare un programma diverso, per collocazione oraria e per tipologia. Questa Domenica è la parte di talk che facevamo a Buona Domenica per certi versi arricchita e rinnovata. Per la scelta degli ospiti cercheremo di seguire molto l'attualità. Inviteremo anche personaggi dello spettacolo. Il ministro Gelmini è stato sui giornali per tutta la scorsa settimana e nella prima puntata ci è sembrato giusto affrontare il tema della scuola perchè riguarda molte famiglie, cui noi principalmente ci rivolgiamo".
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Realityshow.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainment di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano